A Centurano, in strada tutti i mobili della casa: discarica in via Giulia

Scambiare la strada – ancora – per una discarica a cielo aperto e riempire un angolo di Caserta di rifiuti. Vecchi mobili scassati, frigoriferi ed elettrodomestici. Succede in via Giulia a Centurano, dove come si evince dalla foto al bordo della strada staziona un intero salone “arredato” e composto da divano, poltrone e mobili vari…

Scambiare la strada – ancora – per una discarica a cielo aperto e riempire un angolo di Caserta di rifiuti. Vecchi mobili scassati, frigoriferi ed elettrodomestici.

Succede in via Giulia a Centurano, dove come si evince dalla foto al bordo della strada staziona un intero salone “arredato” e composto da divano, poltrone e mobili vari in legno, accompagnati da un vecchio televisore, vestiario, suppellettili e altri oggetti che arredavano la casa di soggetti senza dubbio incivili e selvaggi.               

A denunciare il degrado è Caserta Kest’è, in seguito alle tante segnalazioni  di residenti oramai stanchi del malcostume di alcuni soggetti nonché dell’indifferenza dell’amministrazione comunale. Gli stessi residenti che hanno deciso di chiedere al Comune di Caserta  la restituzione di quanto versato per la tassa rifiuti ma non dovuto, a causa dei disservizi gravi e protratti nella gestione della raccolta dei rifiuti nella zona di residenza.

«Da giorni i cittadini del quartiere sono costretti ad assistere a questo scempio senza che nessuno intervenga – spiega il presidente Ciro Guerriero – L’inciviltà di chi ha svuotato la propria casa su una strada è evidente, ma l’amministrazione ha il dovere di intervenire non solo per rimuovere i rifiuti, ma anche per individuare i responsabili del danno creato all’ambiente e ai residenti».

Per tale motivo chiediamo al Comune di utilizzare le telecamere di sicurezza ubicate nella zona per identificare i soggetti che hanno abbandonato il mobilio in strada, nei confronti dei quali dovranno essere avviate le dovute azioni in sede civile e penale, e di disporre da parte dell’Ama una rimozione immediata dei rifiuti entro e non oltre 24 ore a partire da oggi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *