Alta sartoria a Palazzo Castropignano Abiti su misura per clienti affezionati

Avatar Redazione
Home > Politica > Alta sartoria a Palazzo Castropignano Abiti su misura per clienti affezionati
Alta sartoria a Palazzo Castropignano Abiti su misura per clienti affezionati

Alta sartoria a Palazzo Castropignano Abiti su misura per clienti affezionati. Il 12 Aprile p.v. scadranno i termini per la presentazione delle offerte per partecipare al bando di gara per l’assegnazione del servizio di riscossione dei tributi per i prossimi anni.

Una gara non la chiamerei, quella dei tributi, che già si considera da tempo aggiudicata a monte. La gara-vestito deve essere a pennello, calibrato su misura e mettendo adeguatamente a posto le carte, si fa tombola. Analizzando i requisiti e condizioni che parlano da soli se vi ponete la domanda anche il meno acculturato troverebbe la risposta in un sol nome. Ecco i punti portanti:

  • C’è quello dell’iscrizione all’albo degli operatori abilitati alla riscossione con capitale sociale pari o superiore a 5 milioni di euro. E già qui, i 5 milioni di euro rappresentano un elemento iniettato attraverso una valutazione meramente discrezionale;
  • Aver realizzato nel triennio 2013­-2015 un fatturato pari o superiore a 16 milioni 780 mila euro. Chissà perchè non di 15 milioni 781 mila euro e 23 centesimi o 24 o 25. No, proprio di 16 milioni 780 mila euro;
  • L’azienda deve aver svolto nel triennio lo stesso servizio per un Comune con abitanti pari o superiore a quello di Caserta. O in mancanza aver lavorato in tre Comuni che messi insieme sommano una popolazione pari a quella di Caserta. Però almeno uno deve essere di almeno 50 mila abitanti;
  • Per concludere, il bottone  o la cerniera. La blindatura totale che mette al riparo da ogni sorpresa i tanti entusiasti sostenitori della Publiservizi che hanno nel neo assessore ai lavori pubblici e alla Ecocar, Franco De Michele, la loro icona. Un rapporto tra attivo e passivo corrente relativi ai bilanci del triennio pari o superiore a 1,5. Requisito che deve essere posseduto da ogni singola azienda anche se associata in consorzio. Se questo non è un’abito fatto ad hoc, per vincere facile. Penso male…a pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca.
Avatar Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caserta Kest’è

Caserta Kest’è

Giornale online con tematiche di politica, attualità e sport di Caserta e provincia

Cerca
Categorie