Altra inchiesta per corruzione per Giggin ‘a purpett

post di Salvatore Minieri 

Luigi Cesaro di Forza Italia (ma tu guarda…), meglio conosciuto con il suo nomignolo da trafficata osteria vesuviana, Giggin ‘a purpett, è finito (ma tu guarda…) in un’altra inchiesta per corruzione, insieme a Giovanni Lombardi, editore de La Città di Salerno che ha da poco mandato sul lastrico 13 giornalisti (ma tu guarda…). Anello di congiunzione tra i due, sarebbe Adolfo Greco, imprenditore vicino a Raffaele Cutolo (ma tu guarda…). Greco è attualmente detenuto, ma VOI VONTINUATE A SOSTENERE QUESTO SISTEMA (ma tu guarda…).
Il tutto succede tra un video e l’altro di Mara Carfagna (ma tu guarda…) che ci spiega quanto sia trasparente e seria Forza Italia, tra Caserta e Napoli (ma tu guarda…).

* In un’intercettazione ambientale del 2011, nel carcere di Terni, Raffaele Cutolo parla a sua nipote di Cesaro in questi termini: “Questo, ora, è importantissimo. Io non ci ho mandato mai nessuno, ma è stato il mio avvocato e mi deve tanto. Faceva il mio autista, figurati”. Il boss raccomandava a una sua nipote di mandare il fratello, con sua sorella Rosetta Cutolo, da Cesaro per ottenere lavoro.

Potrebbe interessarti anche