,

Barcellona, furgone contro folla sulla Rambla.

Avatar Redazione
Home > Cronaca > Barcellona, furgone contro folla sulla Rambla.

 

Torna il terrorismo in Spagna a 13 anni dagli attentati dell’11 marzo 2004 a Madrid.

Sono decine le persone rimaste ferite sulla Rambla a Barcellona, investite da un furgone e sarebbero diversi i morti: il bilancio, provvisorio e non ufficiale, è di almeno 13 vittime, secondo il presidente del governo catalano, Carles Puidgemont, che parla di almeno 80 ricoverati in ospedale, 15 dei quali molto gravi. La polizia catalana ha confermato poche ore dopo l’attentato (avvenuto intorno alle 17) che si è trattato di un atto di terrorismo.

Il conducente è fuggito, sembra con un complice. Ma sempre secondo Puidgemont sono già due le persone arrestate. In un primo tempo si era parlato di due armati e asserragliati in un ristorante turco alla Boqueria, ma la polizia in serata aveva smentito questa versione

La rivendicazione dell’Isis
Secondo il sito di intelligence americano Site, l’Isis ha rivendicato l’attentato di Barcellona attraverso la sua agenzia Amaq, definendo gli attentatori «soldati dello Stato islamico».

In precedenza un account di sostenitori dell’Isis su Twitter aveva festeggiato l’attacco. Sempre secondo Site due settimane fa i sostenitori dell’Isis avevano paventato «la riconquista dell’al Andalus» (il nome della Spagna durante la dominazione islamica, ndr) parlando di un «attacco imminente».

IL PERCORSO DEL FURGONE CHE HA TERRORIZZATO BARCELLONA

La dinamica dell’attacco
Il furgone è salito sulla parte centrale del celebre viale del centro di Barcellona, percorso da migliaia di turisti in un periodo di alta stagione, e si è schiantato contro una edicola all’altezza dell’incrocio con Carrer Bonsucces dopo avere investito persone in un tratto di 600 metri compreso tra Plaza de Catalunya e la piazza del famoso mercato della Boqueria. Molti negozi della zona di Plaza de Catalunya hanno chiuso le serrande con i clienti all’interno per poi farli uscire due ore dopo. Diverse ambulanze e macchine della polizia si sono recate sul posto. La polizia ha chiuso stazioni della metropolitana e ferroviarie nella zona.

Il video (o la foto) che stai per visionare contiene immagini forti, che potrebbero urtare la tua sensibilità.

https://www.youtube.com/watch?v=I–vVAXe55k

 

 

 

 

Avatar Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caserta Kest’è

Caserta Kest’è

Giornale online con tematiche di politica, attualità e sport di Caserta e provincia

Cerca
Categorie