Newsletter

Resta aggiornato su tutte le ultime news, gli eventi e le attività di Caserta Kest'è

,

Il bimbo ricoverato al Cotugno per meningite ….finalmente a casa

Avatar Redazione
Home > Attualità > Il bimbo ricoverato al Cotugno per meningite ….finalmente a casa

E’ tornato a casa oggi il piccolo di tre anni  dell’Istituto comprensivo “Ruggiero”, III Circolo, colpito da meningite e ricoverato all’ospedale Cotugno.

Il piccolo, giunse con i genitori nell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano del capoluogo con sintomi evidenti di meningite, per poi essere  trasferito nel Cotugno di Napoli dove è stato ricoverato e tenuto in un primo momento come da prassi in isolamento nel reparto di Pronto Soccorso pediatrico del  Cotugno dove la diagnosi di meningite batterica è stata confermata.

Le prime ore, infatti, sono particolarmente critiche in tutti i casi di meningite, spiega il primario  « ora il bambino sta bene. Abbiamo concordato con i genitori il ritorno a casa nella giornata odierna. Dovrà seguire un iter, già nei giorni successivi al ricovero,  noi lo avevamo trasferito dalla terapia intensiva al reparto. Per due giorni abbiamo registrato uno stato febbrile sempre più leggero, ma le condizioni generali del paziente sono sempre andate migliorando. La reazione all’infezione è stata più che positiva, è ora che vada a casa e a scuola dagli amici».

L’Azienda sanitaria, però, ha già chiarito che in alcun modo sarà pubblicato il ceppo che ha causato l’infezione del bimbo studente dell’Istituto comprensivo “Ruggiero”, III Circolo,. «Si tratta di dati sensibili su paziente minorenne e non è possibile divulgarli».

Bocche cucite, dunque, peccato che la differenza non sia così sottile.

Qualche genitore, continua ad interrogarsi sull’efficacia del vaccino dato che il paziente era già stato vaccinato. «In realtà esiste una possibilità di contagio anche dopo il vaccino – precisa il medico – esattamente come avviene con l’influenza. Sono tante, infatti, le varietà dello stesso ceppo. Il vaccino, comunque, aiuta ad avere un decorso meno problematico». In questo senso la buona risposta del bimbo alle cure di  sarebbe parrebbe una conferma. La stessa sovrintendenza chiederà all’Asl di avere questa informazione per organizzarsi al meglio nella garanzia della salute pubblica.

Tutto è bene ciò che finisce bene, scuola riaperta regolarmente, bimbo come l’allarme …rientrato.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©asertaKest’è

Avatar Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *