Newsletter

Resta aggiornato su tutte le ultime news, gli eventi e le attività di Caserta Kest'è

Una brutta Italia allo stadio Grande Torino pareggia 1-1 con la Macedonia

Avatar Redazione
Home > Sport > Una brutta Italia allo stadio Grande Torino pareggia 1-1 con la Macedonia

L’Italia e’ matematicamente seconda nel gruppo G di qualificazione ai Mondiali 2018 ha pareggiato  1-1 con la Macedonia  , ma non ha ancora la certezza di andare agli spareggi. Per raggiungerli serve un punto nell’ultima partita a Scutari, contro l’Albania. Ai play off europei vanno infatti le otto migliori seconde dei nove gironi, e Bosnia e Galles al momento in coda possono ancora raggiungere sulla carta gli azzurri.

Sonori fischi da parte del pubblico dell’Olimpico di Torino al termine della partita che l’Italia ha pareggiato 1-1 con la Macedonia. “Per quello che abbiamo fatto nel secondo tempo ce li siamo meritati”, ha commentato il ct Gian Piero Ventura dai microfoni di RaiSport.

L’Italia e gli spareggi,occhi su Bosnia-Belgio – L’Italia chiudera’ seconda il suo gruppo di qualificazione al Mondiale, il G, ma non ha ancora la certezza di giocare lo spareggio per qualificarsi a Russia 2018.

Effetto del regolamento Fifa che taglia la peggiore seconda dei nove gruppi per lasciarne in corsa otto, oltreche’ del pari con la Macedonia degli azzurri questa sera a Torino.

Serve un pareggio nell’ultima partita, lunedi’ a Scutari contro l’Albania.

Ma gli occhi degli azzurri sono rivolti anche su Bosnia-Belgio, domani alle 18 a Sarajevo: se Dzeko e compagni non battono i ‘Diavoli Rossi’, gia’ qualificati, l’Italia ha la certezza dei play off.

Il regolamento Fifa prevede che vadano agli spareggi le otto migliori seconde dei noni gironi; la classifica si definisce pero’ escludendo i risultati contro le ultime dei rispettivi gironi.

Attualmente l’Italia e’ a 20 punti, 0 reti fatte e 8 subite (+12): sottraendo i due successi contro il Liechtestein, i punti sono 14. Bosnia e Galles, rispettivamente nei gironi H e D, possono sulla carta ancora agganciare l’ottavo miglior secondo posto.

La nazionale di Sarajevo e’ seconda a 14 punti, che diventano 8 scartando i successi con Gibilterra (20 a 6 la differenza reti): se batte il Belgio domani e vince l’ultima in Estonia, va a 14 e quel punto l’Italia deve almeno pareggiare in Albania per non far scattare la conta della differenza reti, ora pro Bosnia.

Il Galles invece ha vinto oggi in Georgia, e’ seconda a 17, ma di fatto a 11 con le vittorie contro la cenerentola del girone: se batte l’Eire a Cardiff va a 14, stessa situazione della Bosnia e attualmente degli azzurri.

Occhio dunque ad Albania-Italia, ma anche a Bosnia-Belgio e Galles-Eire.

Avatar Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *