Newsletter

Resta aggiornato su tutte le ultime news, gli eventi e le attività di Caserta Kest'è

Caserta : Aggressione nella serata di ieri. Ragazza finisce in ospedale.

Avatar Gianclaudio De Zottis
Home > Cronaca > Caserta : Aggressione nella serata di ieri. Ragazza finisce in ospedale.

Caserta – L’ennesimo triste episodio che è accaduto in una città come Caserta ormai senza regole, senza ordine, una città allo sbando.

Una bottiglia lanciata in pieno volto: la denuncia shock della sorella della ragazza aggredita :

“LEI È LUDOVICA, HA 17 ANNI E COME TUTTI GLI ADOLESCENTI SPESSO IN GIRO CON GLI AMICI.
IERI SERA VERSO LE 22 / 22.30 ERA NEI PRESSI DI VIA ROMA, CASERTA CON SUO AMICO IN ATTESA DI UN’AMICA. ERANO LÌ FERMI A FARE DUE CHIACCHIERE COME QUASI OGNI SERA, QUANDO IMPROVVISAMENTE SPUNTA DAL NIENTE UN ESSERE, SCUSATE MA PROPRIO NON RIESCO A TROVARE UN AGGETTIVO IDONEO A QUESTA COSA PERCHÉ PERSONA PROPRIO NON È. SI AVVICINA, INIZIA A BORBOTTARE DA SOLO. SI AVVICINA ANCORA È DAL NULLA INIZIA A MENARE SENZA SOSTA L’AMICO DI LUDOVICA . LE MOTIVAZIONI NON VOGLIO NEMMENO DIRVELE PERCHÉ SONO COSÌ SNERVANTI CHE NEL 2020, MI VERGOGNO ANCHE A SCRIVERLE. LUDOVICA NON CI PENSA DUE VOLTE AD INTERVENIRE, VEDENDO L AMICO STESO PER TERRA AD ACCOGLIERE QUEI MALEDETTI CALCI E PUGNI DA QUELLA M***A.
LUI SAPETE COSA FA? SI GIRA PRENDE CON FORZA MIA SORELLA GLI STAMPA UN BEL BACIO SCHIFOSO SULLE LABBRA, E INVITA CON VIOLENZA AD ANDARE CON LUI PER FARE UN GIRO . LUDOVICA IMPAURITA , SI LIBERA DA QUELLA M***A CERCA DI ALZARE L’AMICO E DI ANDARE VIA.
NO LUI NON ERA CONTENTO NON ERA ANCORA SODDISFATTO, E SAPETE QUALE È STATA LA SUA BRILLANTE IDEA? PRENDERE UNA BOTTIGLIA DI SPUMANTE TROVATA A TERRA E TIRARGLIELA DIETRO. MA RINGRAZIANDO DIO, PERCHÉ IN QUESTI CASI È QUALCUNO CHE TI AIUTA DALL’ALTO, LUDOVICA HA L ISTINTO DI GIRARSI E QUELLA BOTTIGLIA DI VETRO GLI FINISCE PROPRIO LÌ, A QUALCHE CENTIMETRO DALL’OCCHIO, FORTUNA NELLA SFORTUNA . MI CHIEDO E SE NON AVESSE AVUTO L’ISTINTO DI GIRARSI E GLI COLPIVA QUALCHE PARTE DEBOLE DELLA TESTA CAUSANDO QUALCOSA DI PIÙ GRAVE, COSA SAREBBE SUCCESSO ?
SONO COSÌ ARRABBIATA, SCHIFATA, NERVOSA, DISGUSTATA CHE VORREI VOMITARGLI ADDOSSO PAROLE INFINITE. MA IO SONO UN ESSERE UMANO MI CONTENGO.
TU GRANDE PEZZO DI M***A VERRAI FUORI. NE SONO CERTA. ORA CI AFFIDIAMO ALLE FORZE DELL ORDINE. E NEL CASO COSÌ NON FOSSE TI AUGURO DI VIVERE TUTTO QUELLO CHE HAI CAUSATO: PAURA DOLORE E TIMORE. ”

“La cosa più brutta è che molte persone presenti in strada durante l’aggressione non mi hanno aiutata perché dicevano di aver paura. Ora spero solo che trovino l’aggressore, ho paura di uscire e di rivederlo“

 

 

Avatar Gianclaudio De Zottis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caserta Kest’è

Caserta Kest’è

Giornale online con tematiche di politica, attualità e sport di Caserta e provincia

Cerca
Categorie