Caserta, da domani si ribella a questa Ztl

Forte delle oltre 400 firme dei soli commercianti del Centro storico, Ciro Guerriero scende in piazza (largo Amico) alla guida della protesta ‘NO QUESTA ZTL’ per dare voce non solo ai ‘sopravvissuti’ di Caserta ma anche ai cittadini che sono stanchi di questa farsa, attuata solo a fare multe.
Accanto a Guerriero, mettendoci la faccia ci saranno l’On Giovanna Petrenga, Valentino Grant (LEGA) Gianpiero Zinzi (Cambiamo con Toti) il Club Rotary Caserta Terra di lavoro 1954 nella figura del presidente dott. Enzo Cappello aderisce all’iniziativa.
Lunedì quindi è deciso alle ore 8 in Largo Amico (Banco Napoli – Via Roma incrocio Via cesare Battisti) avrà luogo una protesta pacifica con varie rappresentanze che stanno aderendo in queste ore: Radio Marte in diretta con Gianni Simioli, per spingere l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carlo Marino a CONGELARE QUESTA ZTL inopportunamente imposta da molti anni.
Una protesta anche contro la chiusura di centinaia di negozi e la crisi che ha colpito quelli che continuano a restare aperti alla “stringente” chiusura ai veicoli in centro. “Il rischio è quello di essere costretti a chiudere tutti” commenta laconicamente un commerciante di via Vico, una delle strade dove maggiormente si notano le serrande chiuse, oltre a corso Trieste, dove, ormai, trovare una serranda alzata è sempre più difficile.

Pubblicato da Ciro Guerriero su Sabato 26 ottobre 2019



 

Caserta, da domani  si ribella a questa Ztl