Centrodestra, verso Stati generali Campania

Avatar Redazione
Home > Politica > Centrodestra, verso Stati generali Campania

NAPOLI – “Per tornare a vincere, sul piano nazionale e regionale, il centrodestra deve costruire una proposta politica forte ed unitaria per la quale gli StatiGenerali del centrodestra in Campania sono un’importante occasione anche per avviare un laboratorio politico e peraccrescere i consensi”. É quanto ha affermato il coordinatore regionale del Movimento Nazionale per la sovranità, Salvatore Ronghi, intervenendo ai lavori dell’iniziativa di Forza Italia
verso gli Stati Generali del centrodestra, che si è tenuta oggia Napoli.

“Il centrodestra, che deve tornare ad essere coalizione di governo regionale e territoriale,deve ritrovare un forte legame con il mondo produttivo e sociale e deve darsi come priorità lo sviluppo economico e occupazionale mettendo in campo una proposta politica costruita dal bass ha aggiunto Ronghi per il quale “in Campania occorre puntare sui grandi temi, come l’ambiente, i trasporti e la sanità, per mettere in campo la svolta che i cittadini attendono dopo il tracollo economico emorale provocato da De Luca.

Il centrodestra – ha aggiunto -deve ripartire dalla priorità del lavoro, dal contrasto alla vdisoccupazione e alla povertà attraverso un Piano straordinario per il lavoro, che utilizzi 15 miliardi della provvista dei 96 miliardi dei fondi comunitari e nazionali, e dal rilancio della
spesa dei fondi europei che deve puntare sulle grandi opere infrastrutturali. Per questo – ha sottolineato Ronghi – proponiamo la costituzione della Macro Regione Meridionale, indispensabile per dare forza allo sviluppo del Sud e per darevita a progetti infrastrutturali interregionali”

“C’è il dato assolutamente positivo di un dialogo aperto che guarda ai contenuti, che apre il confronto oltre i partiti, coinvolgendo il mondo civico che si riconosce nei nostri valori. Questa è l’unica strada per ridare speranza e fiducia alle persone che credono che il ruolo della politica sia quello di costruire opportunità per i territori, per le comunità”.

“Il grande interesse suscitato dall’evento di Palazzo Caracciolo è già un primo importante risultato che getta le basi concrete per tornare a riunire tutte le componenti che si riconoscono nei valori liberal-democratici e riformisti in una proposta politica per tornare a restituire un buon governo in Campania, nel Sud e nel Paese”. Così il Coordinatore regionale campano di Forza Italia, Domenico De Siano, a margine dell’iniziativa “Verso gli stati generali del centrodestra in Campania” in corso a Palazzo Caracciolo a Napoli.

“In quest’ottica, – aggiunge De Siano – lavoriamo ad un progetto politico aperto alla società civile che, come ha bene sottolineato il nostro Presidente Silvio Berlusconi, che ringrazio per le straordinarie parole di incoraggiamento del messaggio che ci ha inviato questa mattina, dovrà vederci dialogare costantemente e in maniera costruttiva con il mondo del lavoro, della cultura, con i cittadini”.

Stati Generali, Mara Carfagna: “Centrodestra unica alternativa al populismo”

“È possibile costruire un’alternativa seria al populismo iniziando da Napoli e dalla Campania. Il centrodestra deve diventare sempre più riferimento per cittadini e i territori, avendo il dovere di essere forza di progetto anche quando è all’opposizione, riannodando il filo del dialogo con le persone laddove si è spezzato. Seguiamo l’esempio che il presidente Berlusconi ci ha dato in questi anni: esaltiamo i punti di convergenza e ammorbidiamo quelli di divergenza. Ci sono tante questioni che ci uniscono, troppe per rimanere ostaggio delle divisioni, a volte su questioni di piccolo cabotaggio. Spesso è mancata da parte di tutti la volontà di dialogare per costruire dei ponti. È arrivato il momento di mettere a fattore comune le nostre esperienze. L’ iniziativa di oggi è un piccolo passo per costruire un percorso a livello cittadino, regionale e nazionale. Saremo alternativa di governo solo se saremo in grado di dare risposta ai tanti drammi e sofferenze con cui si confrontano i nostri concittadini. Abbiamo colto l’invito all’unità del centrodestra che ci viene da larghi strati della popolazione. Se condividiamo le stesse idee, gli stessi principi, valori e obiettivi, perché non riusciamo a parlarci? Dobbiamo farci carico di questa domanda così come della richiesta dei territori a proseguire nel percorso politico indipendentemente da scadenze elettorali imminenti. Il fatto di aver scelto il mese di luglio per avviare il percorso verso gli Stati Generali dimostra la nostra buona fede e la nostra buona volontà. Oggi partiamo da Napoli per uscire tra la gente e rispondere ai bisogni e al disagio dovuto a povertà, disoccupazione, disuguaglianze. Tutti abbiamo guardato agli ultimi dati Istat con una sottile speranza, il Sud resiste e la Campania è avanti rispetto ad altre regioni d’Italia ma ci sono dati che fanno paura. Perché per avere una dimensione d’ insieme non possiamo guardare solo al prodotto interno lordo ma anche ad altre dimensioni del vivere sociale. I dati della Cgia di Mestre indicano che il divario tra Nord e Sud è aumentato in modo spaventoso per reddito pro capite dove quello del Nord è il doppio di quello del Sud, per la disoccupazione che al Sud (con punte del 20,4%) è oltre il doppio rispetto al Nord (al di sotto del 10%) mentre in tema di occupazione c’ é un divario di oltre 20 punti percentuali, per non parlare della povertà: le persone a rischio nel Mezzogiorno sono una su due mentre al Nord due su dieci. Rispetto a queste questioni abbiamo il dovere di dare delle risposte e di costruire pensiero politico che possa trasformarsi in progetti, programmi e soluzioni credibili, concrete, affidabili. L’alternativa c’ è, sta a noi dimostrarlo”. Così Mara Carfagna, deputato e consigliere comunale a Napoli di Forza Italia, nel suo intervento alla convention di avvio degli Stati Generali in corso a Napoli.

MNS- CAMPANIA, CIRO GUERRIERO : APERTURA AL CIVISMO OLTRE LE APPARTENENZE

“C’è il dato assolutamente positivo di un dialogo aperto che guarda ai contenuti, che apre il confronto oltre i partiti, coinvolgendo il mondo civico che si riconosce nei nostri valori. Questa è l’unica strada per ridare speranza e fiducia alle persone che credono che il ruolo della politica sia quello di costruire opportunità per i territori, per le comunità”.

Così Ciro Guerriero, dirigente regionale MNS della Campania (Area Civica ed Enti Locali) a margine dell’evento “Verso gli stati generali del centrodestra in Campania” in corso a Palazzo Caracciolo a Napoli.

STATI GENERALI, ZINZI: “DA BERLUSCONI STIMOLO IMPORTANTE, FORZA ITALIA PARTITO INCLUSIVO”.

“Il dialogo tra le forze politiche e la società civile è il primo passo da compiere per recuperare il rapporto con i territori. In questo senso gli Stati generali del centrodestra in Campania hanno rappresentato un momento importante per fissare le priorità di una regione che oggi, come bene ha evidenziato il presidente Berlusconi, naviga a vista su tematiche fondamentali come l’ambiente, i trasporti e la sanità. Da Napoli parte la sfida più importante che vede in Forza il movimento politico aperto ed inclusivo, capace di guidare e rilanciare il centrodestra”.

Così il consigliere regionale e coordinatore provinciale di Forza Italia, Gianpiero Zinzi, a margine dell’evento ‘Verso gli Stati generali del centrodestra in Campania’, in corso a Palazzo Caracciolo a Napoli.

messaggio-del-presidente-silvio-berlusconi

CAMPANIA, A. CESARO (FI): RITROVARE LE RAGIONI COMUNI PER IL BUON GOVERNO DEL PAESE E DELLA CAMPANIA

“Stiamo tornando a crescere e mai come in questo momento, grazie anche al rinnovato impegno del nostro Presidente Silvio Berlusconi, è necessario che tutte le forze politiche del centrodestra ritrovino le ragioni comuni. Dobbiamo tornare ad intercettare le sofferenze e le istanze della gente, dobbiamo tornare ad affermare, con un progetto politico di tutti, il buon governo in Campania e nel Paese”. Così Armando Cesaro, Presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, a margine dell’evento “Verso gli stati generali del centrodestra in Campania” in corso a Palazzo Caracciolo a Napoli.

“Nella nostra regione e a Napoli, dove la politica urlata del Movimento 5 Stelle ha perso credibilità e la sinistra di De Luca e De Magistris ha fallito clamorosamente – aggiunge Cesaro – abbiamo il dovere  di metterci insieme intorno ad un tavolo e ricostruire un’offerta politica efficace e credibile”. “Lo stiamo facendo in Regione con la nostra opposizione di governo, con le nostre proposte sulla riduzione delle tasse ed in particolare delle tariffe idriche e dei rifiuti che opprimono i cittadini”. “Serve un progetto concreto, ed è proprio questo il senso della nostra iniziativa che segna una prima tappa, l’inizio di un nuovo percorso di crescita e di sviluppo per i cittadini del Sud e dell’Italia”, conclude il Capogruppo regionale campano di Forza Italia. VIDEO TG1

 

 

Avatar Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caserta Kest’è

Caserta Kest’è

Giornale online con tematiche di politica, attualità e sport di Caserta e provincia

Cerca
Categorie