Newsletter

Resta aggiornato su tutte le ultime news, gli eventi e le attività di Caserta Kest'è

Cose mai sentite: le regine dei Borbone – Il percorso guidato alla Reggia

Avatar Redazione
Home > Cronaca > Cose mai sentite: le regine dei Borbone – Il percorso guidato alla Reggia

Cose mai sentite: le regine dei Borbone il percorso guidato alla Reggia aperta il 2 giugno

Per tutti coloro che, per questo lungo ponte del 2 giugno, hanno scelto, per necessità o volontà, di restare in città e rinviare la prima tintarella, consigliamo di approfittare dell’apertura straordinaria prevista per molti musei e siti culturali in Campania.

La meravigliosa Reggia di Caserta sarà aperta martedì 2 giugno con l’obiettivo di assicurare, a tutti i casertani e ai numerosi turisti, la fruizione del suo patrimonio artistico e culturale.
Oltre ai tradizionali tour attraverso gli Appartamenti storici ed il Parco Reale, sarà riproposto “Cose mai sentite: le regine dei Borbone”, percorso guidato che porterà i visitatori indietro nel tempo per conoscere le regine protagoniste della vita a Corte.

La visita si svolgerà negli ambienti dell’appartamento settecentesco e della biblioteca palatina, luoghi legati alla memoria e alla vita privata della regina Maria Carolina d’Austria, moglie di Ferdinando IV di Borbone e figlia di Maria Teresa d’Austria, prima sovrana ad abitare nel Palazzo Reale che con la sua risolutezza e la sua cultura svolse un ruolo fondamentale nella conduzione del Regno.
Il percorso continuerà nelle sale dei Fasti Farnesiani della Pinacoteca per conoscere Elisabetta Farnese, una regina intelligente e determinata che riuscì ad assicurare al figlio Carlo dapprima il ducato di Parma e Piacenza e poi i Regni di Napoli e Sicilia.

Orari: 8.30 – 19.30 (ultimo ingresso alle ore 19.00)

Info, prenotazioni e prezzi
Tel: 0823/448084 o 0823/277580
Mail: caserta@civitamusea.it
Sito: www.reggiadicaserta.beniculturali.it

Avatar Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *