Dodici locali, tra bar e risto-pub del centro storico, per 5 giorni chiusi

CASERTA – I frequentatori della movida, questa sera troveranno qualche bar o risto-pub del centro storico,  chiuso. Dodici locali,  saranno chiusi al pubblico per cinque giorni a partire da oggi Sei in via Ferrante, quattro in largo Sant’Elena (nei pressi della Flora) e due in corso Trieste (nel tratto compreso tra Palazzo reale e piazza…

CASERTA – I frequentatori della movida, questa sera troveranno qualche bar o risto-pub del centro storico,  chiuso.

Dodici locali,  saranno chiusi al pubblico per cinque giorni a partire da oggi

Sei in via Ferrante, quattro in largo Sant’Elena (nei pressi della Flora) e due in corso Trieste (nel tratto compreso tra Palazzo reale e piazza Dante).

 L’ordinanza ha colpito chi trasgredisce in materia di occupazione di suolo pubblico (in massima parte per «eccedenza di occupazione di suolo pubblico»), dopo i blitz della polizia municipale, congiuntamente ai  carabinieri di Caserta, il 13 ottobre c.a.

Queste le parole del comandante dei vigili urbani di Caserta, Luigi De Simone: ‘La sanzione accessoria è scaturita inevitabilmente nei confronti dei dodici locali, con la chiusura per cinque giorni delle attività che hanno dimostrato di non rispettare le norme riguardanti l’occupazione di suolo pubblico. Abbiamo iniziato la notifica mercoledì, quindi gli effetti per tutti ci saranno a partire da questo fine settimana. Ma siamo in attesa di altre ordinanze perché dopo due settimane dal primo controllo, esattamente il 28 ottobre, abbiamo ripetuto le operazioni in altre zone del centro, spingendoci oltre via Ferrante’. Attenzionate nel secondo blitz anche via Mazzocchi, via Sant’Agostino e piazza Correra, dove si sta spostando la movida.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *