E’ caccia al piromane del Macrico, bruciano gli archivi storici

E’ caccia al piromane del Macrico, bruciano gli archivi storici. I cittadini della «città distratta» vogliono quei 320mila metri quadrati di spazio di colore verde chiamata ex Macrico – ex polo di manutenzione dell’Esercito –  diventi parco, polmone verde un green park insomma . Mentre  qualcuno fantastica, su ciò che potrebbe essere un rilancio per…

E' caccia al piromane del Macrico, bruciano gli archivi storici

E’ caccia al piromane del Macrico, bruciano gli archivi storici. I cittadini della «città distratta» vogliono quei 320mila metri quadrati di spazio di colore verde chiamata ex Macrico – ex polo di manutenzione dell’Esercito –  diventi parco, polmone verde un green park insomma . Mentre  qualcuno fantastica, su ciò che potrebbe essere un rilancio per l’intera città,  va in fiamme l’area proprio nella zona che contiene i vecchi archivi militari storici. E’ successo alle ore 23:00 circa, quando il direttore dell’Istituto diocesano e custode dell’area, ha telefonato ai vigili del fuoco. Sul posto è  intervenuta una volante della polizia, che indaga sull’episodio e la correlazione con gli altri incendi.

E’ caccia al piromane del Macrico, bruciano gli archivi storici.

A un anno esatto di distanza, da un altro incendio all’interno della grande zona demilitarizzata al centro di Caserta, dopo quello scoppiato il 6 febbraio 2016. Questa volta c’è la mano di un piromane in via di identificazione.

E ancora, appena lo scorso 4 febbraio un altro incendio di matrice dolosa aveva interessato alcune zone interne al perimetro del Macrico. Nella circostanza i vigili del fuoco furono costretti a forzare i cancelli e ad aprirsi un varco per poter intervenire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *