E’ psicosi Samara: l’eroina horror avvistata a Caserta

«Samara challenge», il gioco stupido che consiste nel travestirsi da Samara Morgan la bimba indemoniata del film horror «The Ring» e spaventare i passanti. In alcuni casi già certificati la bambina è stata presa a pugni per lo spavento.

Dal gioco al dramma il passo è breve, soprattutto se pur di finire sui social e raccogliere manciate di like si è disposti a tutto, anche agli atti più estremi. Il «Samara challenge», il nuovo gioco che consiste nel travestirsi da Samara Morgan – la bimba indemoniata del film horror «The Ring» – e spaventare i passanti è arrivato anche a Caserta.

Ma qui si è superato il semplice travestimento arrivando alla pericolosa detenzione di un’arma.

In periferia, infatti, un adolescente (non è chiaro se maschio o femmina) travestito da Samara ha minacciato i presenti con un grosso coltello. Consapevoli della tendenza, alcuni hanno ripreso la scena con il cellulare e un uomo, con un bimbo piccolo in braccio, ha persino attratto le persone verso lo sconosciuto mascherato e armato.

Finché questi, sempre impugnando il grosso fendente, è scappato.

Samara Challenge, il folle gioco sbarca a Caserta.

Pubblicato da Caserta Kest'è su Domenica 1 settembre 2019

 

Molti sono stati i commenti di disapprovazione al video, poi pubblicato sui social. «Questo non è un gioco – ha scritto Angela – è pericoloso, si potrebbe far male qualcuno. Vanno fermati dalle forze dell’ordine». In nottata, poi, altre Samara sono state avvistate in diversi punti della città, addirittura davanti al cimitero, ma senza armi.

L’utilizzo del coltello, per gioco o meno, è un segnale molto grave: oltre al rischio che possano verificarsi incidenti, è l’indice dell’aggressività e la violenza che spesso sono al base di certe sfide social e che, come nel caso del Blue Whale, ha già condotto tantissimi adolescenti alla morte.