GOSPEL SUL CORSO … MA NON ERA ZTL

Dopo lo street food, nuovamente si è riproposto oggi pomeriggio il tram tram di auto, con il coro gospel che ha tentato di esibirsi per essere meritatamente protagonista. A Corso Trieste, è stato montato un palchetto, per l’esibizione, all’altezza del cinema San Marco in  ZTL , ma i reali protagonisti dell’evento sono stati: le auto, i guidatori, l’inquinamento e…

Dopo lo street food, nuovamente si è riproposto oggi pomeriggio il tram tram di auto, con il coro gospel che ha tentato di esibirsi per essere meritatamente protagonista.

A Corso Trieste, è stato montato un palchetto, per l’esibizione, all’altezza del cinema San Marco in  ZTL , ma i reali

protagonisti dell’evento sono stati: le auto, i guidatori, l’inquinamento e la rabbia.

Infatti, tra lo sdegno di molti e lo sbigottimento di altri, gli  artisti ( a cui va un plauso) sono stati costretti a cantare tra le auto, che con strafottenza percorrevano il Corso, e Si i loro ‘padroni’ detengono il permesso o la targa straniera per poter passare. ( VIDEO )

Ad assistere impotente,  il cittadino e  il  visitatore incuriosito dalla notizia ‘trapelata’ che anche Caserta faccia  ancora qualcosa,  non ha potuto serenamente assistere  allo spettacolo offerto, senza dover prestare attenzione alla circolazione, che senza ritegno, continuava  ad insinuarsi tra la folla, come nulla fosse.

Organizzazione ZERO, la strada non è stata interdetta al traffico veicolare, si deve anche segnalare la poca informazione sulle date e sui luoghi,  gli indisciplinati restano impuniti e su fb immancabili le polemiche. Qualcuno chiedeva l’intervento delle forze dell’ordine, per salvare il salvabile, nulla è stato fatto, ne prima e ne dopo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *