Il governo M5s – Pd sarebbe per SALVINI, la sua più grande fortuna

La strada per un governo a guida del Movimento Cinque stelle con il sostegno del Partito democratico sembra ormai spianata. Dal fronte grillino, lo stesso Luigi Di Maio ha fatto capire chiaro e tondo che non c’è alternativa ai dem, se non il voto anticipato. E poco importa se la base pentastellata scalpita, in gioco c’è l’unica occasione che…

La strada per un governo a guida del Movimento Cinque stelle con il sostegno del Partito democratico sembra ormai spianata. Dal fronte grillino, lo stesso Luigi Di Maio ha fatto capire chiaro e tondo che non c’è alternativa ai dem, se non il voto anticipato. E poco importa se la base pentastellata scalpita, in gioco c’è l’unica occasione che i grillini hanno di governare, tenendo in posizione di sudditanza i nemici di sempre.

Dal fronte dem il reggente Maurizio Martina, attorniato dai capigruppo di Camera e Senato, hanno raccolto l’elemosina grillina. Certo a guardare le loro facce dopo la consultazione con Roberto Fico a Montecitorio sembrava andassero incontro a un plotone di esecuzione. Il clima alla prossima Direzione del partito purtroppo per loro non sarà così clemente, visto che Matteo Renzi non ha nessuna intenzione di capitolare così e così male. Ai dem però sarà presto chiaro che se non vanno al governo, qualche mese di opposizione ora che sono ai minimi storici potrà essere solo letale, e quindi via libera al governo, anche con i grillini.

A quel punto l’unica alternativa sarà il ritorno alle urne, con risultati facilmente pronosticabili. I grillini verrebbero accolti dai loro elettori come i più grandi traditori della storia dopo Giuda, il M5s si ritroverebbe a contare i voti su un pallottoliere e chissà se la doppia cifra potrà essere ancora auspicabile. Del Pd non resterebbe traccia, se non nei libri dei saggisti tra gli scaffali dei grandi fallimenti. A capitalizzare il consenso resterebbe il centrodestra unito, con Matteo Salvini leader indiscusso e Silvio Berlusconi comunque soddisfatto per aver tenuto il punto fino all’ultimo, riuscendo anche ad aver ragione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *