Ineludibile e indifferibile il procedimento disciplinare a carico dei Magistrati Patronaggio e Vella.

Nel frattempo, un elenco di circostanze enfatizzanti il “valore” del silenzio:  

sulle iniziative anticostituzionali di un Premier “per caso”;

sui rilievi mossi da eminenti Costituzionalisti circa la pretestuosa sospensione dei diritti sanciti dalla Carta Costituzionale;

su una epidemia fraudolentemente minimizzata;  

sulla scientifica preparazione del default per il definitivo asservimento degli Italiani alle Élites finanziarie;

sulla amministrazione esclusiva e senza precedenti della delega dei Servizi;

sulla imposizione illegittima di Appimmuni di sorveglianza e vaccini funzionali solo agli interessi della Criminalità mondialista;

sulla paranoia promossa in milioni di Connazionali, la cui disinformata remissività favorisce ogni sorta di prevaricazione;

sulle Commissioni di Esperti nominati senza scadenza, a spese degli Italiani e sulla base di valutazioni nepotistiche prescisse dal merito;

sulle autopsie vietate dal Ministro Speranza e sulle esibizioni di Virologi allineati che hanno previsto, nel caso di riapertura delle attività, oltre centocinquantamila casi di terapia intensiva a fronte, invece, dei soli quattromila e del netto e costante calo del virus,discendendone per Essi l’invito ad un corso formativo presso il Mago Othelma;

sulla conflittualità fra un improbabile Guardasigilli e l’Avvocatura nazionale;

sulla scarcerazione di sanguinari Criminali;

sulla importazione di centinaia di migliaia di Trafficanti di morte e di odio e di  tensioni sociali atte a destabilizzare il Paese;

sul grande imbroglio pianificato dal Viminale nell’indicarli“Migranti”, a conferma del solidarismo affaristico della Sinistra, mentre l’Onu in queste ore li definisce brutalmente “Clandestini”;

sulle imbarazzanti performances di una discutibile “Decisionista” della Farnesina;

sugli scandali che travolgono la Magistratura, il cui Consiglio superiore avrebbe dovuto essere già sciolto;

sullo spregevole groviglio di potere fra Giudici disinvolti e Media asserviti;

sull’ambiguità del Caso Romano, la cui narrazione offende l’intelligenza:

sul ruolo dell’Esecutivo nel Russiagate e sui suoi rapporti con la Spia maltese Joseph Mifsud, sparito all’inizio di aprile del 2019 e cruciale alla controinchiesta trumpiana: l’intrigo internazionale coinvolgerebbe Politici e Magistrati nostrani, a partire da Renzi e fino a Gentiloni, con qualche riflessione d’obbligo sull’obamianoMagistrato Cantone inviso a Palamara;

sulla fibrillazione che, in proposito, scuote Palazzo Chigi e che è sfuggita di mano al Copasir;

sul Livello superiore composto da Segmenti giudiziari, politici e giornalistici che, con la complicità di Pezzi d’Intelligence di parte, assoggettano il Paese a pressioni straniere implicanti enormi rischi per la sicurezza nazionale;

sulla imbarazzante vicenda Albamonte/D’Andria e sul prolungatohackeraggio di sistemi informatici posti sul territorio Americano.  

Questo, a grandi linee, il ritratto dell’enorme postribolo italianodetto Italia ed amministrato da un Premier che ha la solvibilità di una Maitresse venezuelana.

Questi i fatti in virtù dei quali, da tempo, il Presidente della Repubblica avrebbe dovuto rimettere le Camere al giudizio del Paese e proporsi Esempio, intervenendo sull’impianto  corruttivodel CSM e sulla vicenda che da Palamara porta a troppi GiudiciIndagati, Arrestati e privi del requisito della moralità: il Magistrato DEVE essere imparziale per mandato. Se fa politica, smette di esserlo.

E di più, Mattarella:

non p non sapere che ambiguità, equivoci, menzogne, espedienti e corruzione regolano la vita dell’Italia, dominata daabusivismo e abusi proprio grazie al silenzio del Preposto alle Garanzie…;

non p non saperci governati dalla Mafia, che non è un Ente ma un comportamento!;

non p non sapere che Pezzi di Magistratura sono anche sotto il mirino dell’FBI;

non p non sapere della fitta rete di corruttele e di abusi di Costoro, spalleggiati da un Mainstream peraltro teso ad alimentare la paranoia collettiva programmata dal Tribuno delle Puglie;

non p non sapere che Essi hanno modificato la Storia del Paese, proponendosi Partito dei PM ed Irrogatori della Giustizia acorrente alternata;

non p non sapere quali retroscena abbiano incorniciato il suo insediamento al Quirinale e/o essere all’oscuro della contrapposizione Napolitano/de Magistris che, quanto allatrattativa Stato/Mafia, avrebbe dovuto vedere l’Uno imputabile di Alto Tradimento o l’Altro imputabile di calunnia;

non p non sapere che il Deep State attrezza le proprie lerce risorse per uccidere gli Italiani: non solo di Covid19, ma di fame e miseria;

non p non sapere che il rigido lock-down italiano, oltre a ledere fondamentali diritti dell’Uomo, ha annientato l’Economia nazionale e la stabilità di un Popolo oppresso da intollerabili discriminazioni;

non p non sapere della morte in dolorosa solitudine di decine di Migliaia di Vittime di un modulo aberrante;

non p non sapere che, in pieno squasso istituzionale e nel perdurare della conta dei Morti, si confermava: censurata anche da Edward Luttvak, il potere a Claudio de Scalzi imputato per corruzione;

non p non sapere che la divisione dei poteri è uno dei principi giuridici fondamentali allo Stato di diritto e alla Democrazia,contro la quale marcia il delirio di un tal Boccia;  

non p non sapere quanti e quali danni un gruppo di vermi in giacca e cravatta arrechi al Paese: Soggetti inclini a diventar Puttane, senza ritegno e scrupolo;

non p non sapere che Essi avrebbero usato ed usano il contagio come arma di soffocamento del dissenso;

non p non sapere, in definitiva, che l’Avvocato del Popolo, con l’appoggio di una banda di Mentecatti, abbia attuato un golpe bianco.

Si prende, allora, atto del silenzio e si auspica che sarà Trump a far piazza pulita di Quanti hanno condannato a morte l’Italia.

Nell’attesa, pur mantenendo il silenzio, Mattarella dia l’esempio togliendo il disturbo con la discrezione che gli è congeniale…

Sic stantibus rebus infatti, la Sua presenza è del tutto superflua ed ininfluente incidendo pesantemente sulla tasca del Contribuente.