Kest’è: “MAGGIORANZA NEGATIVA COME LA PRECEDENTE E OPPOSIZIONE INESISTENTE”

E’ tutto un rincorrersi di promesse e  di contratti milionari . La “politica” è sempre di più ridotta a selfie, a post inutili sui social network , a banali comunicati stampa, a interrogazioni, a mozioni e a chi più  ne ha più ne metta… Mentre la città,  invasa dai rifiuti, giardini e aree verdi senza…

E’ tutto un rincorrersi di promesse e  di contratti milionari . La “politica” è sempre di più ridotta a selfie, a post inutili sui social network , a banali comunicati stampa, a interrogazioni, a mozioni e a chi più  ne ha più ne metta…

Mentre la città,  invasa dai rifiuti, giardini e aree verdi senza cura e divenuti luoghi pericolosi, caditoie bloccate, strade colabrodo dove si rischia la vita, panchine divelte, pedane a pezzi.

E la lista potrebbe proseguire. Si chiama inefficienza e a Caserta tutto questo ha una spiegazione : “ La maggioranza tutto fa tranne che governare, perché in tre anni di cosiddetto governo si è distrutta una città e sarà duro, per chi verrà, ricomporre le macerie, non n’è esente di ciò neppure l’ opposizione che tutto pare meno che di esserla.

Un caos totale, secondo il presidente di Caserta Kest’è, in cui l’unica azione di governo è volta a far quadrare, peraltro senza troppo successo, i bilanci, senza alcuna strategia per un contemporaneo aumento delle entrate e per il rilancio dello sviluppo e dell’economia ( l’esempio più recente è la chiusura nei giorni pasquali del Complesso di Belvedere di San Leucio ).

Una governance inesistente, ha sottolineato ancora dott. Ciro Guerriero, un deficit di rappresentanza avvalorato dalla convinzione che questa amministrazione fatta di promesse non mantenute e di sola immagine si è rivelata incapace di gestire questa città.  Per non parlare dell’opposizione che è mediocre nell’azione ed inesistente nei risultati.

Perché non si può pensare di fare l’opposizione solo in Consiglio comunale e su argomenti marginali, mentre la gente vive un disagio in termini di servizi senza precedenti.

Pensiamo che la minoranza sia anche poco informata perché non approfondisce adeguatamente i singoli problemi, continua Guerriero.

Di alcuni  fatti e di tante altre notizie riguardanti la città di Caserta , la minoranza non ha mai fornito alcuna informazione e mai proposto una seria discussione.

Domanda: sono conoscenza dei problemi che affliggono questa città?  La verità è che alcuni componenti, la cosìddetta minoranza, farebbero meglio a starsene a casa perché inadeguati al compito. Mentre  altri sono mesi che non “visitano” la sala consigliare.  

Ci si candida per entrare in consiglio e per entrare in un circuito clientelare. Il partito, il movimento per il quale si corre, rappresentano solo uno strumento che, all’indomani delle elezioni, va velocemente dismesso.

Forse in questa consiliatura stiamo assistendo alla peggiore manifestazione di questo disastro consociativo.

Quindi, muovendo dall’aspetto politico è evidente che ci troviamo al cospetto anche  di una opposizione inesistente, che a quanto pare, preferisce fare altro”, conclude  il presidente di Caserta Kest’è.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *