Newsletter

Resta aggiornato su tutte le ultime news, gli eventi e le attività di Caserta Kest'è

, ,

La ZTL presa di mira dai ladruncoli… ‘ORO’ derubato

Avatar Redazione
Home > Attualità > La ZTL presa di mira dai ladruncoli… ‘ORO’ derubato

”Si ‘o vvuo’sape, cca nun ce esta nisciuna…” le parole di una nota canzone

Solo in apertura intorno alle 16:00 il proprietario  M. Carbone notava la forzatura della vetrina e la mancanza degli orologi che vi erano esposti. Si è richiesto l’intervento dei carabinieri che giunti presso la nota gioielleria, hanno preso in consegna le registrazioni delle telecamere esterne e interne del negozio per ricondurre si spera in breve tempo alla individuazione dei malviventi giunti sul posto altri colleghi commercianti i quali lamentano al di là dei mezzi che personalmente sono in possesso per il controllo chiedono visibilità vitalità cosa che manca in questo momento in completo abbandono da parte delle istituzioni

 Giunto sul posto, (video) anche il presidente dell’ associazione Caserta Kest’è Ciro Guerriero, rammaricato per il danno subìto dall’amico commerciante, al quale  mostra l’ ultimo documento protocollato alle istituzioni, per intervenire e scongiurare il degrado.

doc

Nella lettera protocollata, si richiedono interventi immediati, affinché vengano predisposte urgenti e necessarie misure di sicurezza atte a garantire la pubblica incolumità dei singoli e della proprietà privata, silegge inoltre che l’associazione scrivente, si  rende  disponibile a una piena partecipazione, nella promozione e l’attuazione di iniziative che tendano a rassicurare i cittadini,  nell’azione di impulso alla Pubblica Sicurezza anche mediante campagne di sensibilizzazione del forte tema. in questi giorni si invita l’amministrazione, l’apertura della ZTL ritenendo che lo stato attuale consente ai malintenzionati di poter agire in tutta tranquillità.
Anche Luigi Cobianchi sul posto, ritiene gravissimo l’episodio verificatosi nelle prime ore del pomeriggio, e in pieno centro,  ai danni di un imprenditore del Commercio affermando come la battaglia da lui ingaggiata unitamente a Ciro Guerriero a tutela dei commercianti sia tutt’altro che strumentale o politica anzi è un’azione assolutamente disinteressata volta esclusivamente a tutelare i più elementari diritti dei cittadini casertani qual è quello alla sicurezza.
L’ostinazione pervicace, se non perversa mantenere in essere un aborto di Ztl -oltretutto illegittima -ha determinato la completa desertificazione di Corso Trieste e crea come andiamo sostenendo ormai da settimane le condizioni più favorevoli perché si possono consumare atti di microcriminalità ,poi, in pieno giorno sul corso principale di Caserta possono avvenire questi eventi è inaccettabile
Faccio appello alla responsabilità istituzionale del sindaco Marino, anzichè continuare, fomentato da alcuni ‘consigliori’  a porsi  il problema delegittimare o legittimare Cobianchi e più in generale tutti e tre i delegati, che oltre 1 o 10ma 130 imprenditori del commercio, che liberamente hanno chiamato a rappresentarli nella fattispecie convocando tavoli, con soggetti che godono di accademiche investiture istituzionali, ma che non rappresentano altri se non se stessi, si decida a compiere l’unico atto che ha l’obbligo quantomeno morale di produrre.
Adotti un ordinanza sindacale,  anche per motivi di sicurezza, sospenda la zona traffico limitato nel centro urbano. L’adozione dell’ordinanza non potrà scandalizzare nessuno, atteso che con una mera determina dirigenziale nel silenzio assordante delle opposizioni, sono state definitivamente soppresse le zone a traffico limitato a suo tempo istituite su proposta del sottoscritto, a tutela delle riale Sito di San Leucio tutelati dall’ Unesco,  e della Vaccheria Reale uno dei tanti lasciti della dinastia borbonica alla nostra città, mai valorizzato.

Avatar Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *