Michela Fabbri sfila in passerella (sulla sedia a rotelle) a Milano Fashion week

Russo :«Una lezione di inclusione. Abiti oltre l’omologazione»

Pomezia – Una  model in carrozzina, che ha conquistato tutti è Michela Fabbri, 21 anni di Pomezia (RM), in sedia a rotelle da 4 anni a causa di un incidente stradale, che si è resa protagonista  a Milano Fashion Week Inclusive 2020.

Si tratta di una delle più importanti kermesse promosse in Italia dove i protagonisti sono modelle e modelli con disabilità.

L’evento è organizzato da Marianna Miceli in collaborazione con l’agenzia tres en vougue la quale ha in programma  di organizzare casting aperti anche a donne e uomini che vivono in condizione di emarginazione e povertà assoluta, oltre che ex detenuti e vittime di abusi sessuali e violenze.

L’obiettivo dei promotori è anche quello di “sensibilizzare il mondo della moda e non solo, oltre che offrire la possibilità di un lavoro per modelle e modelli disabili”. “E’ un evento unico in Italia”, spiega il manager Massimo Meschino

Michela è una ragazza molto dolce, emotiva e si dedica molto ad aiutare il prossimo; è un’atleta e la sua grande passione è la scherma che segue a livello professionistico.

Abbiamo appreso che  ama viaggiare e per lei le barriere, soprattutto quelle culturali, sono fatte per essere abbattute.

Prima di fare l’incidente faceva sfilate e concorsi vari tra i cui ha partecipato anche a Miss Italia. Ama il mondo della moda, della bellezza e del cinema e gli piacerebbe andare avanti in questi campi.