NO MOVIDA SELVAGGIA: ora basta, il Comune faccia rispettare le regole

COMUNICATO STAMPA – COMITATO CASERTA CENTRO: NO DEGRADO, NO MOVIDA SELVAGGIA Nell’ultimo consiglio comunale, in cui è stato approvato il regolamento di polizia urbana così come proposto dalla giunta comunale, i consiglieri non hanno recepito le lamentele e le doglianze esposte da anni dai cittadini per le problematiche causate dalla movida selvaggia, tanto cheil Consiglio…

COMUNICATO STAMPA – COMITATO CASERTA CENTRO: NO DEGRADO, NO MOVIDA SELVAGGIA

Nell’ultimo consiglio comunale, in cui è stato approvato il regolamento di polizia urbana così come proposto dalla giunta comunale, i consiglieri non hanno recepito le lamentele e le doglianze esposte da anni dai cittadini per le problematiche causate dalla movida selvaggia, tanto cheil Consiglio Comunale ha deliberato lo spegnimento della musica all’interno dei locali alle ore 1,00, cioè 1 ora in più rispetto al passato.

Insomma, si è compreso che la regolamentazione delle attività dei locali è direttamente collegata alla gestione del problema MOVIDA SELVAGGIA?

Eppure dalla cronaca nazionale si viene a conoscenza di provvedimenti presi da altri Comuni che vanno proprio in direzione opposta, ossia una regolamentazione penetrante ed incisiva in materia di decoro e vivibilità dei Centri Storici.

La percezione di tutto ciò da parte degli esercenti non deve assolutamente essere considerata come un premio, visto che la Legge 659 E LE ALTRE NORME RELATIVE al disturbo della quiete pubblica, non SONO state abrogate!!!

Ribadiamo che, quando si parla di musica, si intende sempre quella all’interno dei locali perché all’esterno non deve mai sentirsi e soprattutto diffusa, IN NESSUNA ORA DELLA GIORNATA!!!

I cittadini residenti nel centro storico di Caserta sono afflitti e flagellati dal continuo e mancato rispetto delle regole da parte di numerosi esercenti dediti alla somministrazione di alimenti e bevande che, puntualmente, disattendendo le più elementari norme in materia di inquinamento acustico per non parlare dell’occupazione di suolo pubblico abusivo che in alcune strade della città è impossibile non vedere.

EPPURE I TAVOLINI VENGONO MESSI IN STRADA SIN DALLE 18!!!!

Per quale motivo chi è preposto non interviene viste le centinaia di segnalazioni fatte dai cittadini????

Tutto ciò appare incomprensibile….

Il solo partorire un regolamento non basta però per poter dire che Caserta è diventata una città più vivibile.  Dalla approvazione del Regolamento ad oggi, noi abitanti delle zone della movida, non abbiamo percepito nessun cambiamento. Tutto tragicamente uguale: musica a palla, tavolini selvaggi, schiamazzi, compleanni in strada con banda  musicale, ecc .. ecc….

Questa è la prova che da solo il REGOLAMENTO NON BASTA

Ebbene sì, perché il problema dei problemi (il pesce puzza sempre dalla testa!!!!!) è proprio quello dei controlli…attualmente INESISTENTI!!!!

Oramai centinaia e centinaia fra telefonate, segnalazioni, denunce e quant’altro sono state fatte dal comitato “Caserta centro: no degrado, no movida selvaggia” e danumerosi cittadini che si muovono anche al di fuori delle attività del Comitato.

Perché nessuno controlla???

Perché si tollerano tali illegalità???.

A noi cittadini, che viviamo il disagio della MOVIDA SELVAGGIA, e che a gran voce lamentiamo mancanza di controlli da parte di chi deve garantirli, il Consiglio comunale come risponde???!!!  Protrae l’orario della diffusione sonora della musica all’interno dei locali, sino alle ore 1,00 per il periodo estivo!!!!!

Perché questa decisione se più volte ci è stato ribadito che:” il Comune non ha i fondi per pagare gli straordinari ai vigili urbani”

Cioè è come dire: non ho soldi ma vi invito a cena!

Cari Amministratori della città di Caserta e in particolare caro Assessore Casale, questa non è “polemica”, come da lei sostenuto in Consiglio Comunale, questa è la nuda e cruda realtà!!!!

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *