Newsletter

Resta aggiornato su tutte le ultime news, gli eventi e le attività di Caserta Kest'è

Otto cuccioli spariti, il giudice condanna

Avatar Redazione
Home > Animali > Otto cuccioli spariti, il giudice condanna

Caserta – Il giudice del tribunale di Asti Elisabetta Chinaglia ha condannato a due mesi e al pagamento di mille euro all’Eital (Ente italiano tutela animali e legalità) una donna per appropriazione indebita di otto cuccioli di cane di cui si sono perse le tracce. I fatti risalgono all’aprile 2014, quando sull’A13, tra Bologna e Ferrara, venne fermato un tir con a bordo 220 cuccioli provenienti dall’Ungheria e destinati a Caserta. Gli animali furono sequestrati, portati prima al canile di Modena e poi alle strutture del gruppo cinofilo del carcere di Asti. Otto cani furono dall’Eital affidati alla donna, bolognese, che avrebbe dovuto consegnarli a famiglie, ma lei non avrebbe mai fornito la documentazione, né chiarito la sorte dei cuccioli. L’Eital, parte civile rappresentata dall’avvocato Robert Venturi, ha espresso soddisfazione per l’esito del processo, ma anche preoccupazione per gli animali. Nei prossimi giorni a Bologna inizierà il processo per i tre trafficanti.

Avatar Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caserta Kest’è

Caserta Kest’è

Giornale online con tematiche di politica, attualità e sport di Caserta e provincia

Latest posts
Cerca
Categorie