Parco Gamma si rivolge al TAR per gli alloggi che il Comune autorizza per stranieri

CASERTA – I condomini del Parco Gamma di via Tescione a Caserta, si sono rivolti al Tar di Napoli, per impugnare l’autorizzazione da parte del Comune di Caserta di istituire una “comunità di alloggio di seconda accoglienza per minori stranieri non accompagnati” denominanta Casa Teranga. I condomini hanno rilevato alcune irregolarità tra cui quelli relativi ai “profili…

CASERTA – I condomini del Parco Gamma di via Tescione a Caserta, si sono rivolti al Tar di Napoli, per impugnare l’autorizzazione da parte del Comune di Caserta di istituire una “comunità di alloggio di seconda accoglienza per minori stranieri non accompagnati” denominanta Casa Teranga.

I condomini hanno rilevato alcune irregolarità tra cui quelli relativi ai “profili urbanistico-edilizi ed impiantistici, di abitabilità e di collaudo dell’immobile, nonché per quanto riguarda la regolarità della SCIA e della CILA”.

Per questo i giudici amministrativi hanno disposto che il Comune di Caserta dovrà procedere “alla redazione di un verbale in contraddittorio, all’esito di un sopralluogo congiunto, con la parte ricorrente e con la parte controinteressata – alle quali dovrà essere dato un preavviso di almeno dieci giorni – per l’accertamento dello stato dei luoghi e la verifica dei vari profili di irregolarità denunciati”. Il ricorso verrà trattato alla fine di maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *