Vaccino per il Covid – 19. La sperimentazione nella struttura ospedaliera partenopea

La notizia ha già fatto il giro del web con tanto di foto che ritrae un flaconcino con l’etichetta «Coronavirus vaccine»: il Migal Research Institute di Israele sarebbe a un passo dal vaccino per il Covid-19. Purtroppo, la notizia è fuorviante. Innanzitutto, la foto del flaconcino è stata presa da un sito web che colleziona…

La notizia ha già fatto il giro del web con tanto di foto che ritrae un flaconcino con l’etichetta «Coronavirus vaccine»: il Migal Research Institute di Israele sarebbe a un passo dal vaccino per il Covid-19. Purtroppo, la notizia è fuorviante. Innanzitutto, la foto del flaconcino è stata presa da un sito web che colleziona foto stock e non proviene dall’istituto di ricerca.

Invece, una speranza comprovata arriva proprio da Napoli grazie alla collaborazione fra l’Azienda Ospedaliera dei Colli e l’ Istituto Nazionale Tumori Irccs Fondazione Pascale.

Due pazienti affetti da una grave polmonite da Coronavirus sono stati trattati con tocilizumab; parliamo di un farmaco che viene generalmente utilizzato nella cura dell’artrite reumatoide.

La sperimentazione è stata effettuata per la prima volta in Italia proprio nella struttura ospedaliera partenopea con la somministrazione del farmaco che è cominciata nella giornata di sabato e già a distanza di 24 ore sono stati evidenziati importanti miglioramenti soprattutto su uno dei due pazienti.

In virtù di questo primo riscontro positivo, non è escluso che la stessa sperimentazione farmacologica non possa essere applicata su altri soggetti.

Ora più che mai abbiamo bisogno che il lavoro dei medici e le firme di punta nel campo della ricerca scientifica ci garantiscano una valida testimonianza di ciò che è possibile fare per fronteggiare al meglio l’emergenza epidemiologica scritta dal Covid – 19 in queste settimane anche in Italia

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *