3 milioni e mezzo di euro per i lavori e non possiamo leggere neanche i verbali di gara.

Avremmo voluto darvi altre informazioni, tipo quante imprese hanno partecipato alla gara, ma il comune di Caserta ha deciso di non pubblicare i verbali di gara, sciancando la possibilità dei cittadini di sapere come è andata.

La riqualificazione della zona al confine con il comune di San Nicola la Strada, prevista grazie ai fondi del Pnrr relativi al Programma Innovativo Nazionale per la Qualità dell’Abitare (PINQUA), rappresenta un importante passo avanti per migliorare l’ambiente urbano e la qualità della vita dei cittadini di Caserta.

Gli interventi previsti, che coinvolgono strade, marciapiedi, edifici e arredo urbano, rivestono un’importanza fondamentale per modernizzare e rendere più funzionale e sicura la zona interessata.

In particolare, la riqualificazione del PalaVignola e la ricostruzione della scuola media statale “A. Ruggiero” di via Trento sono due progetti di notevole rilevanza, poiché riguardano infrastrutture chiave per la comunità, come strutture sportive e educative.

L’assegnazione provvisoria dei lavori rappresenta un passo avanti significativo, e l’avvio delle opere entro la fine del mese di gennaio rappresenta un obiettivo importante per il Comune di Caserta.

È fondamentale che gli uffici comunali effettuino tutte le verifiche necessarie sugli operatori economici, garantendo la trasparenza e l’efficienza del processo di realizzazione dei progetti.

In definitiva, la realizzazione di questi interventi contribuirà a migliorare la qualità dell’ambiente urbano e a soddisfare le esigenze della comunità locale, promuovendo lo sviluppo sostenibile e il benessere dei cittadini di Caserta ma, a quanto scopriamo leggendo la determina 147 del 28 febbraio scorso a firma del dirigente Franco Biondi, che troverete in calcio all’articolo, il ribasso del 29% e la riduzione di un anno dei lavori, ovvero l’offerta presentata dalla società napoletana, è stata ritenuta anomala e quindi esclusa dalla commissione di gara composta dal presidente Gaetano Vitiello e dai due componenti interni, Gabriella De Luzio e l’ingegnere Luigi Vitelli, rup della gara.

Una bella sorpresa per Mario Salzillo, 61enne di San Cipriano d’Aversa, rappresentante e presidente del consiglio di amministrazione dell’impresaMagila di Casapesenna, che si è vista aggiudicare dei lavori per la riqualificazione e la riorganizzazione dei percorsi ciclopedonali nel rione Acquaviva e l’area Saint Gobain dal valore di 3 milioni e 800 mila euro come base d’asta.

Noi ‘ficchini’ avremmo voluto darvi altre informazioni, tipo quante imprese hanno partecipato alla gara ma il comune di Caserta ha deciso di non pubblicare i verbali di gara, che dire Kest’è !!!

, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *