Aversa: busta con proiettile per l’assessore Zoccola

Un proiettile calibro 9 all’interno di una busta per l’assessore ai Lavori Pubblici di Aversa, Benedetto Zoccola. La busta è arrivata nella sede del Comune, ed il sindaco Alfonso Golia ha immediatamente allertato gli agenti del commissariato. All’interno della busta c’era solo un proiettile senza alcun biglietto e l’esterno recava la scritta «per l’assessore Benedetto Zoccola». L’assessore Zoccola, al momento dell’accaduto non si trovava in sede.

 La busta è arrivata nella tarda mattinata di ieri. Mentre, l’assessore, questa mattina, al suo rientro  ha sporto denuncia presso il Commissariato di Aversa. Anche la scientifica ha iniziato gli accertamenti del caso, analizzando eventuali tracce lasciate sul proiettile e sulla busta. Infatti, sono state prese le impronte del sindaco, di un assessore e di un impiegato che ieri avevano toccato la missiva per escludere le loro impronte durante i rilievi. Benedetto Zoccola, commercialista, è un testimone di giustizia ed è sotto scorta da diversi anni per il suo impegno anti-camorra sul territorio Casertano. All’epoca del suo incarico come assessore al comune di Mondragone, con la sua testimonianza fece arrestare diversi esponenti della criminalità organizzata, subendo nel corso degli anni tante minacce. Ad Aversa, oltre a ricoprire il ruolo di assessore ai Lavori Pubblici, ha anche diverse deleghe come quella sul riutilizzo dei beni confiscati.