Ad Aversa parte verifica sistematica su microchip cani

L’iniziativa promossa dalle Guardie Zoofile del NOGRA unitamente alle Guardie Zoofile dell'’AnpanaGepa della Provincia di Caserta proseguirà anche per le strade di Aversa

Nella giornata di oggi, domenica  1 Marzo 2020, presso il Parco Pozzi di Aversa, le Guardie Zoofile del NOGRA unitamente alle Guardie Zoofile dell’’AnpanaGepa della Provincia di Caserta, hanno verificato a tappeto la presenza del microchip sui cani a passeggio in città. L’iniziativa, punta ad accrescere fra i cittadini l’attenzione per la sicurezza e la cura del loro animale, invitando i proprietari di recarsi all’ASL a microchippare (iscrizione obbligatoria alla banca dati dell’anagrafe canina della Regione Campania) , educare   i proprietari dei cani di portare il kit per la rimozione delle deiezioni dal suolo pubblico (palettina o bustina), nonché  intimare agli stessi  il divieto di lasciarli  liberi nel parco, essendo obbligatorio portarli a guinzaglio. Altre iniziative come quella di stamattina proseguirà ancora anche per le strade di Aversa.                                                    Si ricorda che registrare il proprio cane, con relativo cip, è obbligatorio per legge. L’operazione punta ad accrescere l’attenzione verso il mondo animale e, in particolare, verso una obbligatorietà di legge che, nel caso dei cani, ne garantisce il controllo e una maggior sicurezza. La Regione Campania, per mancata iscrizione all’anagrafe canina, punisce i possessori dei cani , con una sanzione amministrativa di €. 200, mentre contro coloro che non rimuovono le deiezioni dal suolo pubblico la sanzione amministrativa è di €. 100.