Allevamento lager sequestrato nel Casertano: salvati 38 cani

I militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Marcianise (CE), unitamente ai Medici Veterinari dei Servizi A.S.L. di Marcianise e di Caserta, hanno effettuato un controllo in una proprietà privata in agro del comune di Macerata Campania (CE), sulle modalità di detenzione di un elevato numero di animali da affezione.

Giunti sul posto, nella suddetta struttura privata si è constatata la detenzione di 38 cani di razza setter e spinone italiano, tra cuccioli e adulti. I Carabinieri Forestale, con l’ausilio dei Medici Veterinari dell’A.S.L. intervenuti, hanno proceduto in prima istanza ad identificare tutti gli esemplari di cani ivi rinvenuti.

Dalle successive verifiche esperite dai Medici Veterinari dell’A.S.L., in relazione alle condizioni di benessere animale, è emerso  che i cani vi erano  trattenuti in recinzioni la cui superficie era insufficiente in base ai dettami stabiliti al riguardo dalla normativa regionale ed in ragione del numero degli esemplari di razza setter e di spinone italiano ivi presenti.

Quindi, è stata ravvisata la integrazione del reato di maltrattamento animale a carico del gestore dell’allevamento che è stato denunciato in stato di libertà.

Mentre si è proceduto al sequestro preventivo dell’intera struttura costituita da 3 aree recintate nonché dei 38 cani di razza setter e spinone italiano ivi rinvenuti.


error: Content is protected !!