Arrestato primario del Fatebenefratelli: soldi per saltare la lista d’attesa

Questa mattina  gli agenti della   Squadra Mobile di Napoli e del  Commissariato di Polizia di Stato di Posillipo, hanno dato esecuzione all’ordinanza con la quale il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli, accogliendo la richiesta della Procura di Napoli, ha disposto  gli arresti domiciliari per il reato di concussione di cui all’articolo 317 del codice penale nei confronti del dottor Pietro Apuzzo in relazione ad una condotta che sarebbe stata consumata dal menzionato indagato nella sua qualità e abusando dei poteri inerenti alla sua pubblica funzione di Dirigente medico in servizio presso il Reparto di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale Madonna del Buon Consiglio Fatebenefratelli di Napoli – struttura ospedaliera operante in regime di convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale. In particolare, secondo la prospettazione accusatoria condivisa dal Giudice per le indagini preliminari nella sua ordinanza, il dottor Apuzzo avrebbe “costretto” una persona a promettergli (e a versargli in parte) una somma di danaro per poter essere operata – in tempi brevi senza rispettare “la lista di attesa” e dal Direttore dell’Unità Operativa Complessa e traumatologia – presso la  Struttura Convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale ovvero presso un’altra Struttura parimenti convenzionata e sempre dal medesimo dal Direttore dell’Unità Operativa Complessa e traumatologia.