Come superare l’ansia da prestazione?

Argomento difficile quello dell’ansia da prestazione, ma può capitare a tutti. Ebbene si, perché molto spesso accade che in alcuni momenti della vita si possa stare poco bene. Ma vediamo insieme l’ansia da prestazione in tutte le sue forme e nelle sue soluzioni.

Ansia da prestazione maschile come comportarsi

Quando il nostro compagno sembra soffrire di ansia da prestazione non vi è età che regga: tanto un ventenne quanto un uomo di ottanta anni possono soffrire di questa vera e propria patologia.

E il primo approccio è quello di parlarne apertamente senza dimostrare a chi abbiamo accanto che temiamo questo tipo di problema. Talvolta il momento intimo diventa un processo psicologico complesso dove chi amiamo teme il momento della penetrazione per motivi disparati.

Ansia da prestazione sessuale sintomi

Quali sono i sintomi dell’ansia da prestazione?Tra i vari sintomi dell’ansia da prestazione possiamo individuare certamente quelli psicologici e quelli fisici.

  • Livello di autostima personale basso per cui l’uomo non pensa di essere all’altezza del proprio partner;
  • Eiaculazione precoce e paura di avere un approccio sessuale di scarsa qualità per il piacere del partner;
  • Misure del pene ridotte
  • Uso e abuso di droga o alcolici
  • Farmaci che possono inibire la sfera sessuale

Ansia da prestazione innamorato

Come abbiamo potuto vedere la condizione dell’ansia da prestazione si ripresenta spesso e volentieri per motivi psicologici. La paura di temere il partner nel rapporto può portare ad un meccanismo di autolesionismo sessuale per cui la prestazione diventi impossibile. Ma come fare? L’amore è un sentimento mutevole e in costante contrasto con la nostra parte razionale, che sembra prendere talvolta il sopravvento. Se percepiamo che il nostro partner stia soffrendo di ansia da prestazione per paura di deluderci, spetterà a noi rassicurarlo e magari impegnarlo in una fase preliminare ideale per distrarlo dal preconcetto ansioso.

Ansia da prestazione soluzioni

Una soluzione naturale per combattere l’ansia da prestazione può essere quella di assumere una particolare pianta sotto forma di compresse: la moringa oleifera.

Una soluzione inerente l’aspetto puramente medicale può essere quello di assumere dei farmaci in grado di stimolare l’erezione. Alcuni farmaci stimolano l’inibizione della circolazione del sangue verso il pene, e sono facilmente prescrivibili o acquistabili in farmacia.

Ma va detto su questo che non sempre l’assunzione di un farmaco specifico può rappresentare la soluzione finale al problema dell’ansia da prestazione. Solo la cura psicologica e la possibilità di parlare del problema infatti può ambire a risolverlo. L’andrologo o l’urologo possono aiutare il paziente a capire la tipologia di problema di cui il paziente soffre.