CORONAVIRUS. DRONI A MARCIANISE, ZINZI: “IMPORTANTE SINERGIA TRA ISTITUZIONI, DA ESTENDERE ANCHE PER TERRA DEI FUOCHI”

I droni della Sma si alzeranno in volo sulla Città di Marcianise nei giorni del 25-26 Aprile e 1 Maggio per verificare la presenza di assembramenti. L’iniziativa rientra nell’ambito del piano di contenimento dell’emergenza Coronavirus elaborato dal Comune di Marcianise, retto dal commissario Prefettizio Michele Lastella ed è stata avviata su impulso della Commissione speciale Terra dei Fuochi, bonifiche, ecomafie del Consiglio regionale della Campania presieduta dal consigliere Gianpiero Zinzi.

La sorveglianza dal cielo consentirà di avere un quadro complessivo della situazione e di intervenire tempestivamente. I tecnici Sma saranno infatti affiancati dai vigili urbani del locale comando di polizia municipale.

Il piano di monitoraggio è stato perfezionato nel corso di un incontro operativo svoltosi la scorsa settimana alla presenza del commissario prefettizio Lastella; dell’ingegnere Francesco Pirozzi per la Sma Campania; del dipendente della III Commissione speciale Alessandro Tartaglione; del comandante dei caschi bianchi Guglielmina Foglia e del luogotenente Sinibaldo Fabozzi.

La sinergia tra la Sma Campania e il Comune di Marcianise è sancita da un protocollo di intesa che risale al 2016. Sul territorio marcianisano insiste, peraltro, anche il presidio operativo Terra dei Fuochi della società in house della Regione.

“L’iniziativa in campo a Marcianise, che vede la collaborazione tra Comune e Sma Campania per l’utilizzo dei droni finalizzato al controllo di possibili assembramenti, testimonia l’importanza di una sinergia tra diversi livelli di governo per contrastare le emergenze del nostro territorio. L’auspicio è che, alla ripresa, questo fronte comune possa estendersi anche ad altri attori per combattere con ancora più vigore ed efficacia il fenomeno della cd. Terra dei Fuochi”. Così il Presidente della Commissione Terra dei Fuochi del Consiglio regionale della Campania, Gianpiero Zinzi.