Coronavirus, i trasgressori della quarantena: beccati dei fumatori di spinelli

Marcianise – In questi giorni di controlli a tappeto per contenere la diffusione del coronavirus fioccano le denunce. Nella giornata di ieri, domenica 15 marzo, in un deserto parco cittadino, in Capodrise, i poliziotti hanno sorpreso due giovanissimi, seduti su di una panchina, nell’intento di consumare il classico “spinello”. Gli agenti oltre a redarguirli per l’atteggiamento sconsiderato, hanno…

Marcianise – In questi giorni di controlli a tappeto per contenere la diffusione del coronavirus fioccano le denunce.

Nella giornata di ieri, domenica 15 marzo, in un deserto parco cittadino, in Capodrise, i poliziotti hanno sorpreso due giovanissimi, seduti su di una panchina, nell’intento di consumare il classico “spinello”.

Gli agenti oltre a redarguirli per l’atteggiamento sconsiderato, hanno proceduto nei loro confronti anche con  segnalazione alla Prefettura per il possesso, finalizzato al solo consumo, del modesto quantitativo di marijuana.

In Marcianise, intorno alle 16,  incuranti delle ormai ben note prescrizionii gli agenti di P. S. sorprendeva 5 giovani, 3 diciannovenni e due minori, che si erano riuniti, irresponsabilmente, nei pressi dell’abitazione di uno di essi, incuranti delle ormai ben note prescrizioni.

Interpellati in merito ai motivi dell’assembramento i giovani, candidamente, ammettevano che erano soliti vedersi in quel luogo, pertanto ai poliziotti non restava che denunciarli per l’inosservanza delle suddette prescrizioni sanitarie ed ammonirli sulla sconsideratezza del loro atteggiamento.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *