Decerebrati violenti : finale di Coppa Italia si trasforma in rissa e in ressa.

CASERTA. Questa notte anche a Caserta qualcuno ha provato a festeggiare in strada la vittoria della Coppa Italia del Napoli recandosi al Monumento ai Caduti, luogo dove di solito si festeggiano i successi sportivi, ma non tutto è andato secondo i piani dei tifosi napoletani.

Pochi minuti e si sono imbattuti nei pseudo tifosi che si spacciano per fedelissimi della casertanità, alcuni giovanissimi che al grido “a Caserta non si festeggiano le altre squadre”, ha dato vita ad una rissa ed ad una ressa.

Per fortuna non si sono registrati feriti tali da richiedere l’intervento del 118 e la situazione è tornata rapidamente alla normalità.

Il covid non ha insegnato niente, contrariamente a quello che si potesse pensare.

Ad oggi il calcio risulta ancora un fattore divisivo e non di unione.