Ennesimo record negativo in provincia di Caserta : stipendi tra i più bassi d’Italia.

Caserta – Ed è l’ennesimo record negativo che la provincia di Caserta “colleziona”. L’Istat in queste ore ha reso noto uno studio sulla retribuzione, di ogni regione e di ogni provincia. La cifra media degli stipendi per ora che si registra nel territorio  nostrano è intorno ai 10 euro, tra le più basse d’Italia, un fenomeno…

Caserta – Ed è l’ennesimo record negativo che la provincia di Caserta “colleziona”.

L’Istat in queste ore ha reso noto uno studio sulla retribuzione, di ogni regione e di ogni provincia. La cifra media degli stipendi per ora che si registra nel territorio  nostrano è intorno ai 10 euro, tra le più basse d’Italia, un fenomeno che coinvolge tutto il sud.

La retribuzione oraria mediana risulta più alta nelle province del Nord e tende a decrescere mano a mano che si scende lungo la nostra Penisola.

Le province di Varese, Genova, Trieste, Torino, Modena, Monza e della Brianza, Bologna, Reggio nell’Emilia, Lecco, Milano, Bolzano hanno presentato, due anni fa e quindi nel 2016, le retribuzioni mediane più alte, superiori o uguali a 12 euro,opposti dati invece per le province di Ragusa, Benevento, Lecce, Salerno, Cosenza, Vibo Valentia, Barletta-Andria-Trani, Foggia, Caserta che hanno registrato le retribuzioni orarie più basse nel 2016, inferiori o uguali a 10 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *