Esce dalla comunità dopo aver scontato la pena e incendia le auto degli operatori

Appena uscito dalla comunità dove stava scontando una misura alternativa al carcere ha incendiato le autovetture di alcuni degli operatori della struttura. Solo adesso è stato scoperto e arrestato un giovane 21enne del Casertano, che è stato fermato dai carabinieri del reparto territoriale di Mondragone per il reato d’incendio. Le auto erano andate in fiamme già lo scorso mese di maggio, ma le forze dell’ordine non avevano prove tangibili per mettere le manette ai polsi dell’uomo.

I sospetti erano tuti su di lui, dato che, già durante la permanenza nel centro, avrebbe minacciato proprio gli operatori di dar loro fuoco, sfoggiando continuamente, stando a quanto testimoniato dagli addetti della struttura, atteggiamenti aggressivi nei loro confronti. Gli incendi erano cominciati in concomitanza dell’uscita dal centro del ragazzo e questo particolare non era sfuggito agli inquirenti. Ci sono volute lunghe indagini, durate alcuni mesi, per incolpare il giovane. Ad essere decisive sono risultate le immagini di videosorveglianza. Le forze dell’ordine hanno potuto constatare che il 21enne era sempre presente nei pressi delle automobili date alle fiamme in concomitanza con lo scoppio degli incendi. Fiamme che, dalle vetture prese di mira (due i casi accertati di cui sarebbe considerato l’autore), si erano propagate anche ad altre automobili nei loro pressi.