Ferragosto, qualche cenno storico e perché si festeggia il 15 agosto

Ferragosto è una festa antichissima, che risale addirittura all’età di Roma Imperiale, quando si chiamava Feriae Augusti (il riposo di Augusto) e indicava il periodo di riposo e festeggiamenti che traeva origine  dalla tradizione delle Consualia, ossia le feste che celebravano la fine dei lavori agricoli ed erano dedicate a Conso, dio della terra e della fertilità.

La festività cadeva tipicamente il primo giorno di agosto e coincideva quindi con un periodo di riposo necessario dopo le fatiche delle settimane precedenti.

La Chiesa Cattolica spostò la festività al 15 agosto, facendola coincidere con l’Assunzione di Maria, ossia la data in cui i cattolici festeggiano l’assunzione al cielo della madre di Cristo.

Il Ferragosto così come lo conosciamo noi, ossia come periodo di ferie, gite, mare e grigliate, risale al Fascismo.

A partire dal 1931 furono istituti i “Treni popolari speciali”, inizialmente solo di terza classe con biglietti a prezzi fortemente scontati, che offrivano la possibilità anche alle classe meno abbienti di raggiungere le tradizionali località balneari o montane oppure di visitare qualche città d’arte: erano i cosiddetti “Treni di Ferragosto”.

 

 

Ferragosto, qualche cenno storico e perché si festeggia il 15 agosto