FUGA DAL CONSIGLIO COMUNALE

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del Movimento Fiamma Tricolore: “ Data storica quella del 31.07.2019. Una piccola vittoria per la città di Santa Maria Capua Vetere grazie anche alla campagna di informazione che noi del Movimento sociale Fiamma Tricolore abbiamo messo in atto attraverso il giornale online Caserta Kest’è (che ringraziamo per la disponibilità)  sulla questione Consorzio Agrario Provinciale. I primi avvisi di questa prima vittoria si sono avuti lunedì 29 quando, dopo aver presenziato all’ unione dei comuni, la maggioranza era andata via mancando di rispetto ai cittadini presenti in primis e a tutta la città poi. Oggi invece questa vittoria si è colta in modo epocale. Infatti il sindaco, dopo aver approvato tutti i debiti fuori bilancio all’ ordine del giorno, prende la parola e testualmente afferma “….ritiro i punti 13 e 14 all’ordine del giorno…” e si alza e se ne va lasciando i suoi seduti tra i banchi della maggioranza. I punti 13 e 14 sono rispettivamente la Commissione Paesaggio e la concessione dell’area dell’ ex Consorzio Comunale. Questo andar via segna la fine. Siamo arrivati al punto che, nel giro di tre anni, dalla maggioranza bulgara siamo passati alla fuga dal consiglio comunale. Crediamo, a questo punto, che sia d’obbligo per noi chiedere al sindaco Mirra, all’assessore Leone  e per tutto il resto della gruppo del tutto sotto controllo, delle strade colabrodo, dello STIR non puzza e di tutto il non fare che è stato fatto fino ad ora di compiere un grande gesto di umiltà e dimettersi e chiedendo scusa ai cittadini sammaritani che meritano tutto ma non una Amministrazione politicamente incapace come questa.”