GUERRIERO : Fermiamo l’antifascismo di strada e quello di salotto

Un militante di CasaPound è stato aggredito a Livorno mentre stava tentando di riattaccare un manifesto strappato in via Garibaldi. L’uomo è un militare del 185° Reggimento Acquisizione Obiettivi dell’Esercito e, secondo quanto fa sapere CasaPound, è stato assalito da quattro persone che, cappucci alzati e bastoni alla mano, prima lo hanno picchiato e poi hanno sfondato i finestrini della sua auto, al cui interno era presente la compagna incinta, rimasta…

Un militante di CasaPound è stato aggredito a Livorno mentre stava tentando di riattaccare un manifesto strappato in via Garibaldi. L’uomo è un militare del 185° Reggimento Acquisizione Obiettivi dell’Esercito e, secondo quanto fa sapere CasaPound, è stato assalito da quattro persone che, cappucci alzati e bastoni alla mano, prima lo hanno picchiato e poi hanno sfondato i finestrini della sua auto, al cui interno era presente la compagna incinta, rimasta illesa anche se sotto choc. L’esponente del movimento di estrema destra è stato trasportato al pronto soccorso in codice rosso. Per le lesioni subite rischia di perdere un occhio. La polizia è al lavoro per analizzare i filmati di alcune videocamere di sorveglianza nella zona.

«È incredibile quello che sta accadendo in Italia – si legge in una nota a firma del coordinatore territoriale LEGA con SALVINI premier , che si rivolge anche al ministro dell’Interno Marco Minniti – Mentre le più alte cariche dello Stato vanno manifestando e lanciano allarmi sul sedicente pericolo fascista, gli antifascisti lanciano caccie all’uomo, rivendicano con orgoglio brutali pestaggi, aggrediscono e insultano le forze dell’ordine nella totale impunità. Al nostro militante gravemente ferito, va la più totale solidarietà e vicinanza del movimento».

Ciro Guerriero coordinatore territoriale  LEGA con SALVINI premier a nome dei militanti tutti dichiara:”La nostra solidarietà al militante aggredito insieme alla giovane donna incinta vittima anch’essa, e a tutta la comunità politica di CasaPound Italia.

Esistono certamente  dei mandanti morali del clima d’odio che sta crescendo in Italia, un clima figlio della vigliaccheria, della paura di essere sconfitti dopo anni di mistificazioni.

Fermiamo l’antifascismo di strada e quello di salotto”.

 

 

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *