Guerriero: “Scuole o piscine comunali?”

La pioggia caduta intensamente nelle ultime giornate ha messo per l’ennesima volta a dura prova le scuole della città di Caserta.
Emergenza nell’Istituto Lorenzini di  Viale Cappiello dove si deve intervenire rapidamente in quanto le condizioni sono drastiche. Secchi per raccogliere l’acqua piovana nei corridoi, aule chiuse perché vi piove dentro: è questo il quadro ad oggi della suddetta scuola comunale, dove il leader di Caserta Kest’è, dott. Ciro Guerriero, reclama da anni, nel silenzio tombale delle istituzioni interventi urgenti e definitivi, non toppe  messe qua e là, così come negli altri istituti scolastici interessati, che si trovano nelle medesime condizioni. Il primo fra tutti il rifacimento del tetto degli edifici che lascia penetrare l’acqua all’interno rendendo impossibili le lezioni e obbligando i dirigenti scolastici, alla chiusura delle aule, come successo anche all’Istituto De Amicis.
Una situazione nota all’amministrazione comunale che da anni promette un intervento risolutivo grazie allo stanziamento di fondi statali. Guerriero chiede agli amministratori di questa città di intervenire con l’urgenza che il caso richiede,  ritenendogli comunque responsabili di qualunque cosa possa succedere all’interno delle scuole comunali a danno dei bambini e del personale didattico. GUARDA VIDEO