I giocatori del Mondragone picchiati a Fratta.

Il Mondragone denuncia sui social, un ennesimo episodio di violenza negli stadi.

Dopo una settimana dalla rissa  tra i giocatori del Carinola e del Falciano in campo, che spinse  l’arbitro a sospendere la partita, rendendo necessario anche l’intervento delle forze dell’ordine, si ripropone altra violenza.

Proprio che oggi era di scena a Fratta al “P.Ianniello” per la partita del campionato di Eccellenza contro la formazione locale.

“La nostra squadra -si legge nel post sulla pagina Facebook – è stata vittima di una brutale e vile aggressione nello spazio antistante gli spogliatoi da oltre 50 persone non identificate.

I calciatori che hanno subito maggiori danni sono stati Luigi Cioce, 20 anni, e Simone Mazzone, 18 anni.

Il Mondragone dopo la violenta aggressione subita ha deciso di rifiutarsi di scendere in campo nella ripresa”.

La gara si è bloccata quindi sull’1-0. Episodi molto gravi si stanno verificando sempre in campi di calcio della Campania.

La gara si è bloccata quindi sull’1-0. Episodio molto gravi sempre in campi di calcio della Campania.I giocatori del Mondragone picchiati a Fratta.

Potrebbe interessarti anche