Mercato immobiliare a Napoli: calo delle compravendite nel secondo semestre 2023

L’andamento del mercato immobiliare a Napoli nel secondo semestre è stato molto al di sotto delle aspettative.

Il 2023 è un anno da dimenticare per quanto riguarda i numeri delle compravendite residenziali in Italia. Questo vale praticamente per tutte le grandi città del Paese, compresa Napoli, centro urbano che, soprattutto per chi investe, è molto interessante.

Nel corso del secondo semestre dell’anno che ci siamo da poco lasciati alle spalle, le transazioni immobiliari nel comparto residenziale sono diminuite del 6,1%. Parliamo di un calo arrivato, come evidenziato da uno studio dell’Osservatorio di Nomisma, dopo un primo semestre caratterizzato da un’eccellente tenuta dei numeri.

Per amor di precisione, è il caso di ricordare che, fino al secondo semestre 2023, si era parlato, per circa due anni, di trend positivi per il mercato immobiliare partenopeo, soprattutto sulla scia della fine dell’emergenza sanitaria e della prepotente ripresa dei flussi turistici, con ottime conseguenze per gli investitori pronti a convertire i propri immobili in b&b o in hotel.

Come sono cambiati i prezzi delle case?

Cosa si può dire, invece, dei prezzi delle case in città nel 2023? Che gli immobili nuovi sono stati protagonisti di un rallentamento del trend di crescita, con un aumento, da un semestre all’altro, di soli 0,8 punti percentuali.

Nel primo semestre, invece, era stato possibile notare una variazione positiva più consistente, pari all’1,7%.

I dati sugli sconti medi a fine trattativa

Il terzo Osservatorio Nomisma sul mercato immobiliare nel 2023 ha analizzato, in diverse città tra cui Napoli, i dati sugli sconti medi a fine trattativa di acquisto. Nel secondo semestre dello scorso anno, il valore sopra citato si è assestato attorno al 14,5%, con un incremento lieve rispetto alla prima parte dell’anno e relativo a tutte le zone della città.

Il quadro attuale dei prezzi

A questo punto, non resta che focalizzarsi sul quadro attuale dei prezzi delle case a Napoli, al principio di un anno che, secondo gli analisti, potrebbe rivelarsi meno negativo del suo predecessore.

I dati dell’inflazione di novembre sono stati positivi se si considera il loro essersi assestati attorno al 2,4% e che l’obiettivo UE è il 2. Alla luce di ciò, si parla di un possibile taglio dei punti base già a partire dal mese di marzo.

Ciò potrebbe dare nuovo impulso alle compravendite in una città che, lato prezzi, lo scorso mese di dicembre ha fatto registrare una media di 2813 euro al metro quadro, con punte minime e massime pari rispettivamente a 1080 e a 5017 euro/mq.

Se si confronta questa quotazione con quella del mese di dicembre dello scorso anno, è possibile notare un incremento consistente, pari al 3,99% circa (nel corso dell’ultimo mese del 2022, per comprare una casa a Napoli sono stati chiesti, in media, 2705 euro al metro quadro).

Per trovare il prezzo massimo nel corso dell’ultimo biennio, è necessario fare un piccolo salto indietro nel tempo fino a ottobre 2023, quando sono stati richiesti, in media, 2816 euro al metro quadro.

Il più basso? A marzo 2022, con una media di 2685 euro/metro quadro.

Come cercare casa a Napoli

Napoli è una città caratterizzata dalla presenza di numerosi quartieri e con diverse anime. Ecco perché, in fase di scelta dell’immobile, può essere difficile orientarsi: se stai cercando case in vendita a Napoli rivolgiti a esperti del settore come ImmobiliOvunque, sito unico nel suo genere.
In quasi sei anni di storia, infatti, si è distinto dai vari competitor per la presenza di annunci pubblicati solo da agenzie immobiliari qualificate e attive in città da anni. Un grande vantaggio per quanto riguarda quella ricerca di sicurezza che è normale nel momento in cui si parla di un grande passo come l’acquisto della casa, sia essa la prima piuttosto che un immobile da investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *