Il Triste Natale a Casertavecchia: Senza Alberi ed Addobbi

La magica atmosfera del Natale arriva anche nel Borgo Medievale di Casertavecchia dall’8 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 con una serie di eventi . Il programma ha preso il via con una fiaccolata di zampognari, mercatini e mostre di presepi. Sabato 15, domenica 16 e sabato 22 si svolgeranno concerti e appuntamenti culturali, il…

La magica atmosfera del Natale arriva anche nel Borgo Medievale di Casertavecchia dall’8 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 con una serie di eventi . Il programma ha preso il via con una fiaccolata di zampognari, mercatini e mostre di presepi. Sabato 15, domenica 16 e sabato 22 si svolgeranno concerti e appuntamenti culturali, il 26 dicembre, nella Piazza Vescovado verrà organizzato il presepe vivente, il 30 dicembre alle ore 19 il concerto di canti di Natale e martedì 1 gennaio alle ore 19 il concerto di Capodanno seguito da un brindisi augurale e fuochi d’artificio nella piazza del duomo. Gli appuntamenti  si concluderanno domenica 6 gennaio con un concerto di canti natalizi.  Ma mentre a  Caserta si respira l’aria natalizia, illuminata da mille luci, il borgo medievale soffre perché nessun spazio pubblico è stato allestito per creare l’atmosfera delle festività invernali. Infatti per le strade del borgo non c’è neppure un piccolo festone mentre nella Piazza della Cattedrale manca l’albero. Il titolare di un bed and breakfast dichiara deluso:”Abbiamo qualche turista che preferisce soggiornare da noi piuttosto che a Caserta, ma devo essere sincero, è davvero triste per coloro che ci scelgono aggirarsi per le stradine spoglie”.In verità, in questo periodo le richieste non sono molte, ieri e oggi nostri ospiti sono stati dei turisti che erano interessati a visitare i mercatini del Castello di Limatola. Eppure Napoli scoppia di gente, di visitatori. Insomma, non è che ci si vuole lamentare, comprendiamo gli sforzi che si stanno facendo per risvegliare Caserta, ma di tutto questo da noi arriva solo un’eco lontano”, conclude. Il parroco di Casertavecchia, don Nicola Buffolano, afferma :”Dispiace vedere questa zona così buia e triste”. “Basterebbe un albero di Natale, qualche iniziativa dedicata e forse anche da noi potrebbe salire un po’ di gente in questo periodo. Ovviamente, le nostre attese non sono rivolte all’amministrazione comunale che già fa quello che può, ma ci saremmo aspettati che le istituzioni, come la Camera di Commercio, che quest’anno si sono impegnate davvero per rendere Caserta più attrattiva, rivolgessero la loro attenzione anche al borgo. Qui tutti fanno quello che possono, ma non sempre gli sforzi vanno a buon fine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *