Incubo Aviaria a Castel Volturno: Paziente in rianimazione. Chiuso il pronto soccorso della clinica Pineta Grande

Sembrerebbe ufficiale il caso di influenza aviaria riscontrato alla Clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Infatti, nella giornata di domenica, un uomo è stato ricoverato, in coma farmacologico con i presunti sintomi del virus H5N1, nel reparto di rianimazione della clinica. Il paziente, è un giovane italiano, originario di Mondragone che era rientrato da poco da un viaggio in Sud-America. Il Pronto Soccorso resta chiuso mentre il personale medico in servizio dal momento dell’arrivo del paziente affetto da virus H5N1 non potrà lasciare il presidio ospedaliero per le 48 ore di quarantena previste nel protocollo di profilassi. Attualmente in clinica potranno giungere solo pazienti in codice rosso. Comunque bisogna avere il riscontro definitivo dell’esame di laboratorio, come dichiarato dal Presidente della Casa di cura del litorale domitio: “I segni clinici ci sono tutti – conferma Vincenzo Schiavone – mancano solo gli esami di laboratorio ma, a questo punto, non riteniamo ci possano essere dubbi e possiamo confermare quasi con assoluta certezza che si tratta di infezione da virus H5 N1. Abbiamo provveduto al ricovero in rianimazione ed attivata la circolazione extracorporea (Cec), nonché avviate tutte le procedure farmacologiche, come da protocollo, in questi casi”.

Ricordiamo che i sintomi dell’infezione sono: febbre che, quasi sempre, supera i 38°, tosse stizzosa, mal di gola, dolori muscolari con un quadro clinico che si complica rapidamente fino ad arrivare a gravi difficoltà respiratorie e polmonite.

Potrebbe interessarti anche