La notte bianca delle sardine casertane

Sabato 7 Dicembre, tutto in una notte (bianca) Caserta non si fa mancare davvero nulla per accontentare tutti.

Le “sardine casertane” si ritroveranno lungo via Vico in piazza Correra per dire “no alle politiche proposte dalla destra di Salvini, politiche che a detta degli organizzatori,  ritenute da loro, piene di odio, di rancore e di paure verso ciò che è diverso.

Precisano inoltre che, durante il flash mob non ci sarà nessuna bandiera di partito, nessun insulto, nessuna violenza: “perché fa più rumore un mare in silenzio che un pirata che urla”.

 «Le Sardine? Non mi piacciono quelle che si mangiano… Per quanto riguarda il movimento, ho sempre rispetto della partecipazione popolare. So bene chi sono le Sardine, non sono un movimento spontaneo ma eterodiretto da Romano Prodi e dal Pd che purtroppo si vergogna di se stesso e quindi non può scendere in piazza. Sappiamo di chi stiamo parlando». Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni

Matteo Salvini ha affermato: “Io giro l’Italia costruendo, proponendo, portando idee, non insulti e quindi adoro ogni tipo di manifestazione pacifica”. Poi ha aggiunto: “La grande differenza è che noi proponiamo un’idea d’Italia, di famiglia, scuola, futuro. Qualcun altro è solo contro. Contro Salvini, contro la Lega, contro il fascismo, contro il nazismo, il populismo. Io preferisco essere per, piuttosto che contro”.