La preoccupazione dei genitori per i casi di meningite

In città non si parla d’altro: meningite. La preoccupazione dei genitori per i casi di meningite Notizie dal Cotugno di Napoli danno ancora riservata la prognosi per il bambino di 4 anni colpito da meningite di tipo C. Il direttore generale dell’Asl di Caserta, Mario De Biasio  dichiara: “Le sue condizioni di salute stamattina non sono…

In città non si parla d’altro: meningite. La preoccupazione dei genitori per i casi di meningite

Notizie dal Cotugno di Napoli danno ancora riservata la prognosi per il bambino di 4 anni colpito da meningite di tipo C.

Il direttore generale dell’Asl di Caserta, Mario De Biasio  dichiara: “Le sue condizioni di salute stamattina non sono ancora molto incoraggianti. Speriamo che con il passare delle ore la situazione migliori , e l’episodio del piccolo di 4 anni rientra nella norma”.

L’Asl comunica inoltre per tranquillizzare i genitori e la cittadinanza tutta che sono state effettuate delle verifiche per tutti i bambini che frequentano l’istituto  accertandosi, in base all’elenco che disponevano, che molti erano già vaccinati, per gli altri si procederà a vaccinarli.

Ci tengo a dire -continua il Dott. De Biasio – di stare tranquilli, ogni anno abbiamo almeno un caso di meningite batterica, poi come Asl di Caserta siamo dotati prima di molte altre strutture di 4500 vaccini contro  il meningococco, e di alcune centinaia di dosi per le altre forme di meningite, che sono comunque molto rare”.

Intanto è scoppiata la polemica su alcuni social. Pare, infatti, che in alcuni gruppi dei genitori dei bambini che frequentano le scuole chiuse dal sindaco Marino, stia girando la foto del bambino ricoverato in rianimazione pediatrica all’ospedale Cotugno di Napoli. E su Facebook alcuni genitori sono irritati e stanno mostrando il loro disappunto per aver messo alla gogna un bimbo di 4 anni. Ricordiamo ai concittadini che bisogna tutelare i minori in tutte le forme.

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *