La terra trema :notte di paura lungo tutta la costa tirrenica della Calabria, dal Cosentino fino a Rosarno.

Sei scosse in sequenza, di cui una più forte delle altre. Come se non bastasse il coronavirus, adesso ci si mette anche il terremoto ed un vero sciame sismico.

È una notte di paura lungo tutta la costa tirrenica della Calabria, dal Cosentino fino a Rosarno.La prima scossa è stata registrata all’1.47 lungo la parte tirrenica delle province di Catanzaro, Vibo Valentia e Reggio Calabria, di magnitudo 2.5.

La seconda scossa all’1.52, che è stata anche quella più forte avvertita, di magnitudo 3.9. All’1.54 la terza scossa di magnitudo 2.5. Tutte nei territori di Cosenza, Catanzaro e Vibo Valentia.

La quarta all’1.55, di magnitudo 3.4, e la quinta all’1.58 di magnitudo 2.3, la sesta alle 2.02 di magnitudo 3.5 nel territorio di Cosenza.

Diverse le persone scese in strada e rimaste dentro le proprie auto per paura di un’altra forte scossa.

Il terremoto arriva a poche settimane di distanza da un’altra forte scossa nell’area di Cosenza.

La speranza è che ora le cose possano tranquillizzarsi, posto che la Calabria è già abbastanza sotto pressione con l’emergenza Coronavirus.