Lidl ed Eurospin non accettano i buoni spesa dei cittadini meno abbienti

Caserta – Chi come una mamma si reca alla Lidl per fare la spesa con i Buoni del Comune e alle casse deve pagare con i suoi soldi incontanti. E’ accaduto ieri alla Lidl di Caserta. Una signora che ha ricevuto il buono spesa del Comune di Caserta, si è recata a fare la spesa…

Caserta – Chi come una mamma si reca alla Lidl per fare la spesa con i Buoni del Comune e alle casse deve pagare con i suoi soldi incontanti.

E’ accaduto ieri alla Lidl di Caserta. Una signora che ha ricevuto il buono spesa del Comune di Caserta, si è recata a fare la spesa presso il supermercato Lidl. Preso quanto le occorreva si è recata alla cassa. Al momento di pagare la signora mostra il buono, sicura di essere in diritto di poterlo fare poiché l’esercizio è tra quelli indicati dall’avviso comunale.

Tanta è però stata la sorpresa quando il cassiere ha detto, in modi anche molto sgarbati, che non poteva pagare con tale buono poiché tra l’esercizio ed il comune non si era ancora raggiunto un accordo. Ovviamente la signora fa presente che la Lidl era tra gli esercizi elencati ed ancora il cassiere, in toni duri, le fa presente che avrebbe dovuto, prima di fare la spesa, informarsi alle casse.

Possiamo solo immaginare l’imbarazzo ed il disagio della donna in quel momento che dovuto pagare quanto preso con i suoi pochi soldi che probabilmente aveva in borsa. Stessa cosa è accaduta pochi minuti fa alla Eurospin. Ancora una signora si è recata all’esercizio commerciale per la spesa ed al momento di pagare ha avuto l’amara sorpresa.

Mentre per altri negozi come l’MD i buoni sono passati. Ora, cosa è accaduto perché il cassiere ha rifiutato i buoni non lo sappiamo, ma se non vi era un accordo come mai il Comune non ha avvisto la cittadinanza? I cittadini stanno denunciando il fatto al comune, e speriamo che presto tale disguido possa essere risolto ad horas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *