Margherita Buy il prossimo “Maestri alla Reggia” in programma

Margherita Buy il prossimo “Maestri alla Reggia” in programma. Nella Cappella Palatina del Palazzo Borbonico, patrimonio dell’Unesco dove si è  svolto il primo degli incontri programmati  “Maestri alla Reggia” organizzati dall’Università della Campania Luigi Vanvitelli in collaborazione con il mensile di cinema Ciak, che è stato aperto dal ‘maestro’ Carlo Verdone, il quale,grato per l’accoglienza, e pieno di emozione per…

Margherita Buy il prossimo “Maestri alla Reggia” in programma.

Nella Cappella Palatina del Palazzo Borbonico, patrimonio dell’Unesco dove si è  svolto il primo degli incontri programmati  “Maestri alla Reggia” organizzati dall’Università della Campania Luigi Vanvitelli in collaborazione con il mensile di cinema Ciak, che è stato aperto dal ‘maestro’ Carlo Verdone, il quale,grato per l’accoglienza, e pieno di emozione per la bellezza del luogo, ha dichiarato:“Oggi alla Reggia di Caserta festeggio per la prima volta i miei 40 anni di carriera. Vi ringrazio tutti, siete il mio turbo”.

Durante l’appuntamento ‘ Maestri alla Reggia’, la  direttrice Piera Detassis, anch’essa in festa per i 20 anni di direzione del periodico, annuncia che sarà “Margherita Buy il prossimo maestro in programma, anzi una maestra” si corregge la giornalista.

La scena è poi tutta per l’attore­regista romano, la cui carriera – ricorda rispondendo alle domande del giornalista di Ciak Andrea Morandi – “iniziò nel lontano 1977 al teatro della capitale Alberichino, non come hanno scritto i giornali, che parlano del 1979”. Verdone porta con sé sette clip che fa vedere al pubblico, scene di film, suoi e non, che hanno segnato la sua vita artistica; si parte con l’esilarante scena finale di “Bianco, Rosso e Verdone”, in cui l’emigrante che torna in Italia per votare, si sfoga nel seggio elettorale con un’invettiva poco comprensibile in cui racconta tutte le sciagure che gli sono capitate da quando ha varcato il Brennero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *