MEGA ROGO SULLA PROVINCIALE TRENTOLA – ISCHITELLA ALTEZZA NUOVA ROTONDA

Petrache: 'E' necessario un intervento decisivo a difesa dello Stir. Stiamo a dire sempre le stesse cose'.

“C’è chiaramente una strategia criminale in atto nel settore rifiuti della Campania”. Non usa mezzi termini il ministro per l’ambiente Sergio Costa nel commentare il rogo che ha interessato lo Stir di Casalduni.

E’ successo nella notte tra sabato e domenica, poco dopo la mezzanotte. Ad andare in fumo una parte dell’impianto dove sono stipate circa 200 tonnellate di rifiuti.

Con l’ausilio di due autobotti i Vigili del Fuoco hanno domato le fiamme nel giro di qualche ora, ma i caschi rossi sono stati impegnati per tutta la giornata di domenica per circoscrivere l’incendio.

 Immediatamente sono partite le indagini per capire la natura dell’incendio che, anche alla luce delle parole di Costa, seguono la pista dolosa.

Si tratta, infatti, del terzo incendio in un anno: il 23 agosto dello scorso anno il maxi incendio che distrusse gran parte della struttura e che generò lo stop delle attività per i 41 lavoratori della SAMTE; lo scorso 16 agosto, invece divampo’ un focolaio immediatamente spento dai Vigili del Fuoco.

Un episodio che non solo ha rallentato le attività di riattazione dello Stir, ma che spinse le massime autorità locali a richiedere l’intervento dell’esercito poiché ad oggi le ecoballe sono sorvegliate dalla sola guardiania armata.

Dalla richiesta, che aveva proprio come obiettivo scongiurare un altro incendio, non c’è stato un seguito con l’argomento tornato d’attualità in queste ore sulla provinciale Trentola – Ischitella altezza nuova rotonda.

ORE 18:45 PROVINCIALE #TRENTOLA #ISCHITELLA ALTEZZA NUOVA ROTONDA, DI NUOVO A FUOCO LA DISCARICA ILLEGALE PIENA DI RIFIUTI SPECIALI E PERICOLOSISul posto come al solito sono intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco…e manco danno l'ergastolo a questi ASSASSININel mentre avveniva l'ennesimo ROGOTOSSICO il ministro dell'ambiente Costa era allo STIR di #SMariaCV,#Kestè

Pubblicato da Ciro Guerriero su Martedì 22 ottobre 2019