Mosche volanti e flash negli occhi: cosa sono? Ci si deve preoccupare?

Non sono poche le persone che ogni giorno si angosciano a causa della presenza di flash visivi che durano pochi decimi di secondo e che riguardano in particolar modo i lati esterni del campo visivo. Alcuni li descrivono come specie di stelle brillanti che non vanno confuse con i flash agli occhi causati da fonti…

Non sono poche le persone che ogni giorno si angosciano a causa della presenza di flash visivi che durano pochi decimi di secondo e che riguardano in particolar modo i lati esterni del campo visivo. Alcuni li descrivono come specie di stelle brillanti che non vanno confuse con i flash agli occhi causati da fonti di luce troppo intense che generano una reazione naturale dell’occhio e che non devono destare motivo di preoccupazione.

I lampi di luce negli occhi invece sono un sintomo spia di un’anomalia che riguarda la zona oculare e che richiede un’attenta valutazione da parte di un oculista al fine di scongiurare rischi per la salute dei nostri occhi. Tendenzialmente questo disturbo si manifesta con linee di luce oppure onde di calore e spesso la vera causa non risiede in disturbi che riguardano la vista. Vediamo le possibili cause che possono determinare questo fastidioso disturbo alla vista. Il distacco della retina:

a) Distacco della retina: i lampi di luce negli occhi possono essere il prodromo di un’alterazione visiva seria come il distacco della retina che avviene quando il vitreo si distacca violentemente dalla retina. L’umor vitreo ha la consistenza di un gel presente negli occhi e collocato all’interno del bulbo oculare, tra il cristallino e la retina. Se siamo in presenza di un distacco della retina, il paziente avverte lampi di luce negli occhi che compromettono la vista. In questo caso occorre immediatamente recarsi al pronto soccorso oculistico più vicino.                                                                                   b) Emicrania: le emicranie possono coinvolgere anche gli occhi e presentarsi come luci lampeggianti che nei casi peggiori possono ostruire tutto il campo visivo. Si tratta delle cosiddette emicranie con aura che possono essere curate con un analgesico ma che, se si ripetono con frequenza, meritano un approfondimento da parte dello specialista.

c) Melanoma oculare: è un tumore che colpisce la zona oculare e può manifestarsi proprio con dei lampi di luce negli occhi. In molti casi si può presentare anche con la comparsa di macchie scure nell’iride o appannamento visivo.

d) Miodesopsie: chi le percepisce descrive questo disturbo come mosche volanti che non sono altro che gruppi di cellule che fluttuano nel vitreo presente nella parte interna dell’occhio. La vecchiaia o la miopia elevata possono portare a modifiche del nostro vitreo che può perfino separarsi del tutto dalla superficie dell’occhio. Anche in questo caso è opportuno consultare uno specialista. Bisogna capire se la natura del problema è maligna o benigna e per questo è necessaria una diagnosi certa e rapida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *