Parcheggio Ospedale immutata la situazione

  Caserta – Immutata la situazione del parcheggio Ospedaliero . L’area adibita parcheggio a pagamento rimane chiusa, purtroppo malgrado gli appelli del prefetto e dei sindacati ad una proroga di apertura per ben delineare la situazione non é stato possibile per opposizione da parte del comune. Fra sette giorni altra riunione in comune. La proposta…

 

Caserta – Immutata la situazione del parcheggio Ospedaliero .

L’area adibita parcheggio a pagamento rimane chiusa, purtroppo malgrado gli appelli del prefetto e dei sindacati ad una proroga di apertura per ben delineare la situazione non é stato possibile per opposizione da parte del comune.
Fra sette giorni altra riunione in comune.

La proposta è quella di individuare altra area da adibire a parcheggio con servizio trasporto per i dipendenti qualora questa fosse particolarmente lontana dalla struttura, progetto tutto da studiare e valutare.

Di fatto è stato approntato un piano in cui sono elencati tutti gli stalli situati nelle
vicinanze dell’ospedale in cui gli utenti della struttura potranno parcheggiare.

Si parte da uno spazio situato nelle immediate vicinanze del cimitero (nei pressi dell’ingresso del cimitero inglese) dove sono allocati 90 stalli a pagamento, mentre nella vicina piazza Palatucci (il piazzale antistante l’ingresso del cimitero, dove di solito sono posizionati anche alcuni fiorai) sono presenti 80 stalli liberi. Sosta libera anche in via Amendola (30 posti) nei pressi dell’istituto scolastico “Ferraris”, in via Fabricat (20), via Comin (7), via SS. Nome di Maria (80) e via Enrico De Nicola, dove i posti liberi sono addirittura 140. Stalli a pagamento sono presenti, poi, in via Cappuccini (80; prima di giungere in via Amendola, nelle adiacenze del cimitero), in via Di Nardo (dove oltre a 40 stalli a pagamento ce ne sono anche 20 liberi) e sul lato sinistro di via Amalfi (16). In totale, nelle zone limitrofe all’ospedale, sono disponibili 603 posti auto, di cui ben 377 liberi e 226 a pagamento. Spazi più che sufficienti a rispondere alle esigenze dei cittadini.
Nel frattempo si manifestano evidenti i disagi dei cittadini e gli  utenti per fruire della struttura ospedaliera.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *